W Series | Due gare extra negli Stati Uniti e in Messico con la Formula 1

Prestigio internazionale

La W Series correrà le ultime due gare della stagione 2020 al fianco della Formula 1 negli Stati Uniti d'America e in Messico.
W Series | Due gare extra negli Stati Uniti e in Messico con la Formula 1

Un importante occasione per la W Series giunta in queste ultime ore: la serie femminili farà da supporto alla Formula 1 negli Stati Uniti d’America e in Messico. A fronte di ciò, si aggiungono al calendario le tappe di Austin e di Città del Messico, a conclusione della stagione.

Tutti i dettagli sulle due nuove tappe

Inizialmente le tappe erano rimaste sei nel calendario provvisorio, con l’annuncio di San Pietroburgo e di Anderstorp oltre a Monza al posto di Misano, in seguito all’annuncio del DTM sulla propria stagione. Sembrava un po’ troppo poco per la W Series, soprattutto per il format del weekend che escludeva ancora una volta la doppia gara; invece, la Formula 1 ha scelto il campionato ‘rosa’ al suo fianco nel Gran Premio degli Stati Uniti d’America e del Messico, in programma rispettivamente il 24 e il 31 ottobre. «Siamo assolutamente felici che, nella nostra seconda stagione, il nostro campionato sia stato accolto con favore dalla Formula 1 e siamo entusiasti del fatto che le ultime due gare si svolgeranno nell’ambiente della F.1», ha dichiarato Catherine Bond Muir, Chief Executive Officer della W Series. «Le nostre due nuove gare seguiranno le sei al fianco del DTM, realizzando un campionato di otto manche molto variegato, estremamente emozionante e internazionale».

W Series sempre più vicina alla Formula 1

Il legame tra la W Series e la Formula 1 era caratterizzato da Jamie Chadwick, la prima titolata della serie che ha trovato un ruolo all’interno della Williams. Inoltre, da quest’anno ci sarà ROKiT come sponsor ufficiale, che già è partner della squadra britannica. «Per la W Series, l’annuncio di due nuove gare a supporto della Formula 1 è uno sviluppo davvero interessante e dimostra chiaramente in che misura il campionato è stato accettato come parte del panorama motoristico», ha aggiunto David Coulthard, Advisory Board Chairman della serie e grande ex del Circus iridato.

Leggi altri articoli in Formule

Commenti chiusi

Articoli correlati