Dakar | Tappa 6: SSV, Quad e Camion tra cambi di leadership e ritiri a sorpresa

Ultima tappa prima del riposo

Nella Tappa 6 della Dakar 2020, ultima prima del giorno di riposo, una giornata ricca di spunti e cambi di fronte tra i Side by Side, Quad e Camion
Dakar | Tappa 6: SSV, Quad e Camion tra cambi di leadership e ritiri a sorpresa

Anche per i Side by Side, Quad e Camion si chiude la prima parte della Dakar 2020. Facciamo il punto su queste categorie alla vigilia della giornata di riposo a Riad, prima della ripartenza della gara questa domenica: ecco cosa è successo nella Tappa 6, la Ha’il – Riad dalla lunghezza totale monstre di 830 km – e 477 competitivi.

Dakar 2020, Tappa 6: la rivincita di Farres nei Side by Side

Cominciamo dai Side by Side, dove Gerard Farrés si prende la sua rivincita dopo le ultime due giornate un po’ difficili conquistando Tappa 6. Si tratta del secondo successo alla Dakar 2020 per lo spagnolo di Monster Energy Can-Am, ottenuto con un margine di 01′ 22” su Francisco Chaleco Lopez e 04′ 59” su Reinaldo Varela. Tra i protagonisti di oggi anche Cyril Despres, vincitore ufficioso (giacché ritiratosi ed in gara per una classifica a parte) della tappa precedente e quasi sempre lanciato per le posizioni davanti: il francese di Red Bull Off-Road Team USA, assieme all’esploratore e copilota Mike Horn, chiude quarto con un ritardo di 08′ 11”.

Cambia ancora la vetta della classifica generale con Lopez nuovo leader e con un vantaggio di quasi dieci minuti su un attardato Casey Currie, settimo di tappa a quasi dodici minuti. Sergei Kariakin scivola al terzo posto con mezz’ora di ritardo.

Dakar 2020, Tappa 6: nei Quad succede di tutto

Nei Quad la settimana ha chiuso con il botto, a partire dall’impresa del mattatore Simon Vitse che si porta a casa la sua prima vittoria su un indomito Ignacio Casale, sempre leader nella generale. A dire il vero Vitse, sempre in testa dall’inizio alla fine, ad un certo punto nella prima metà della gara si è ritrovato alle costole Giovanni Enrico, a pochi secondi dal francese. Poi però il cileno ha dovuto fare i conti con un problema meccanico al suo quad dopo 208 km percorsi, per cui Vitse ha preso definitivamente il largo, mentre Enrico dopo un paio di ore ha dovuto sventolare bandiera bianca e ritirarsi definitivamente, salutando i sogni di podio finale. Intorno al chilometro 157 c’è stato inoltre un incidente per il vincitore di ieri Romain Dutu, che ha rimediato una serie di infortuni che lo hanno costretto al ritiro definitivo dalla gara.

In testa alla generale resiste quindi Casale, con Vitse che rimpiazza Enrico al secondo posto ma con quasi quaranta minuti di ritardo dal fortissimo cileno.

Dakar 2020, Tappa 6: nei Camion i Kamaz perdono un equipaggio in gara

Infine i Camion con i Kamaz sempre più inarrestabili: Andrey Karginov, già leader nella generale, ottiene la sua seconda vittoria alla Dakar 2020 con 04′ 21”’ sul compagno di squadra Anton Shibalov e 12′ 32” sull’eterno rivale di Maz Siarhei Viazovich. Nella classifica generale Karginov prova la fuga su Shibalov con un vantaggio di 19′ 14” e 36 minuti e mezzo su Viazovich, però i Kamaz devono salutare uno dei loro equipaggi, guidato da Eduard Nikolaev: il campione uscente della Dakar nei camion accusa un problema meccanico al mezzo, tale da spingerlo ad abbandonare la corsa.

Dakar | Tappa 6: SSV, Quad e Camion tra cambi di leadership e ritiri a sorpresa
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Dakar

Commenti chiusi

Articoli correlati