IGTC | Lamborghini e Orange1 FFF a tempo pieno con Caldarelli, Mapelli e Lind

Dopo i successi del 2019

Orange1 FFF Racing Team by ACM entra ufficialmente nell'Intercontinental GT Challenge con una Lamborghini Huracán GT3 Evo.
IGTC | Lamborghini e Orange1 FFF a tempo pieno con Caldarelli, Mapelli e Lind

Un impegno importante quello preso da Lamborghini, che sarà presente per tutta la stagione 2020 dell’Intercontinental GT Challenge. La Casa di Sant’Agata Bolognese si affiderà all’Orange1 FFF Racing Team by ACM, che schiererà una Huracán GT3 Evo con Andrea Caldarelli, Marco Mapelli e Dennis Lind.

Un balzo in avanti dopo i successi del 2019

Dopo aver dominato nel Blancpain GT Series – sia nella GT World Challenge Europe che nell’Endurance Cup –, Lamborghini entra full-time anche nel campionato internazionale e lo fa affidandosi proprio a coloro che hanno portato a casa i maggiori successi; Caldarelli Mapelli e Lind saranno già in pista nella prossima 12 Ore di Bathurst dal 30 gennaio al 2 febbraio per il debutto della Lamborghini, proseguendo poi con la 24 Ore di Spa (inclusa anche nella serie europea), la 10 Ore di Suzuka, la 8 Ore di Indianapolis e la 9 Ore di Kyalami. «Dopo la stagione 2019, ci impegniamo a raccogliere un’altra importante sfida per quest’anno», ha dichiarato Fu Songyang, proprietario dell’Orange1 FFF Racing Team by ACM. «Insieme ai nostri partner Lamborghini Squadra Corse e Orange1, il prossimo passo del team è molto più grande. Abbiamo già vinto in Asia nel 2018 e in Europa nel 2019, quindi potrebbe essere l’occasione giusta per vincere. Il livello della concorrenza è molto alto e rappresenteremo uno dei costruttori più prestigiosi».

Si alza l’asticella della competizione

«Vorrei ringraziare Lamborghini Squadra Corse e FFF Racing Team per l’opportunità che ci hanno dato nel prendere parte a questa nuova importante sfida», ha dichiarato Armando Donazzan, presidente di Orange1. «Con grande entusiasmo e determinazione, quest’anno abbiamo deciso di alzare l’asticella e di competere nell’Intercontinental GT Challenge, poiché crediamo di avere tutte le carte in regola per essere tra i primi».

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati