WRC | La scelta dei numeri di gara: Tanak sorprende con la sua decisione

I numeri scelti dai piloti WRC

Anche per il WRC 2020 i piloti hanno la possibilità di scegliersi i numeri di gara: spicca la decisione di Ott Tanak, che va a rompere una consuetudine
WRC | La scelta dei numeri di gara: Tanak sorprende con la sua decisione

Come è ormai consuetudine dello scorso anno, anche nel 2020 gli equipaggi che correranno nel WRC possono scegliersi i propri numeri di gara che resteranno sulle fiancate delle loro vetture lungo l’intera stagione.

Tanak rompe la tradizione nella scelta del suo numero

E sbirciando nella lista ufficiosa dei partenti al prossimo Rallye di Monte Carlo, troviamo alcune conferme riguardo le decisioni prese dai protagonisti del Mondiale. Spicca in particolare quella di Ott Tanak, che in virtù del suo status di campione del WRC regnante avrebbe dovuto correre con il numero 1, come avviene tradizionalmente anche in altri sport.

Invece l’estone di Hyundai Motorsport e il suo navigatore Martin Järveoja competeranno nel 2020 con il numero 8 sulle fiancate, lo stesso scelto lo scorso anno. Una cifra che ha portato molto bene a Tanak, e d’altronde in alcune culture – come quella cinese – l’8 è simbolo benaugurante (non a caso la cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Pechino 2008 cominciò alle ore 8:08 locali).

Gli altri piloti del WRC e i numeri scelti

Questa decisione così particolare farà sì che non vedremo alcun numero 1 sulle fiancate delle vetture in gara nel WRC 2020, giacché nessun altro può vestire questo numero eccetto il campione del mondo in carica. Per quanto riguarda gli altri piloti e a proposito di discorsi riguardo la buona sorte, Sébastien Ogier sfida la scaramanzia e nella sua nuova avventura con Toyota correrà con il 17 (era 1 nel 2019), Thierry Neuville invece conferma l’11 e Sébastien Loeb abbandona il 19 per scendere di dieci cifre, appuntandosi così il 9, come i suoi titoli nel WRC.

Conferme per Elfyn Evans, che anche in Toyota avrà il 33, mentre Kalle Rovanpera ha optato per il 69 e Takamoto Katsuta il 18. Ovviamente restano da scoprire i numeri di piloti come Dani Sordo (nel 2019 aveva il 6) e di tutta la line-up di M-Sport, che sarà svelata nelle prossime settimane.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati