FIA F2 | Ticktum con Williams in Formula 1 come development driver

Il britannico vicino alla F.1

Dopo l'annuncio di DAMS per la Formula 2, Dan Ticktum sarà anche pilota di sviluppo della Williams in Formula 1.
FIA F2 | Ticktum con Williams in Formula 1 come development driver

Sembra non averlo fermato l’uscita dalla Red Bull: dopo aver trovato un sedile con DAMS in Formula 2, Dan Ticktum sarà anche development driver della Williams in Formula 1. Per il britannico si tratta di un altro passo importante verso il Circus iridato.

La travagliata storia di Ticktum

Una carriera difficile per Ticktum che, come ricordiamo, fu addirittura squalifica per un anno nel 2015, quando speronò volontariamente Ricky Collard a Silverstone mentre si giocava il campionato della MAS Formula (l’attuale British Formula 4) contro Lando Norris. Comunque è chiaro a tutti che c’è del talento: due vittorie al Gran Premio di Macao e il titolo di vicecampione della Formula 3 europea, quando venne battuto da Mick Schumacher con la Prema. Dopo un anno d’insoddisfazioni nella Formula 3 asiatica e nella Super Formula, è stato silurato da Helmut Marko dalla Red Bull e, così, si è ritrovato senza un futuro certo. Invece, Ticktum non solo sarà uno dei protagonisti della F.2 con DAMS ma anche pilota di sviluppo della Williams, avvicinandosi sempre più a quella Formula 1 che tanto ambisce.

Le dichiarazioni di Ticktum e Williams

 «È un privilegio entrare a far parte della Williams Racing Driver Academy, soprattutto grazie all’incredibile storia che ha la Williams», ha dichiarato il giovane 20enne. «Il tempo che trascorrerò sul simulatore e l’esperienza di lavoro che avrò col team si riveleranno preziosi per la mia crescita. Essere pienamente coinvolti sarà una fantastica opportunità e non vedo l’ora di dare un aiuto dove posso». «La sua abilità al volante è stata dimostrata coi successi a Macao», ha aggiunto Claire Williams, Deputy Team Principal della squadra del padre Frank. «La sua competenza tecnica sarà preziosa per noi e non vediamo l’ora di aiutarlo a crescere nel 2020».

Leggi altri articoli in Formula 2

Commenti chiusi

Articoli correlati