WRC | Il Rally Cile sostituito da un’altra gara nel 2020: ancora tutto da decidere

I dubbi sul calendario WRC 2020

Non c'è ancora una certezza piena su come sarà il calendario del WRC 2020: dopo la cancellazione del Rally Cile potrebbe - come non potrebbe - essere trovata una gara sostitutiva
WRC | Il Rally Cile sostituito da un’altra gara nel 2020: ancora tutto da decidere

Sembrava dovessimo rassegnarci ad un calendario 2020 del WRC composto da 13 eventi, anziché 14 a seguito del forfait del Rally del Cile: ma forse non è ancora detta l’ultima parola.

Il forfait del Cile nel WRC 2020

Poco tempo dopo l’ufficializzazione del calendario della prossima stagione del Mondiale Rally, l’appuntamento in terra cilena era stato cancellato per motivi principalmente politici, vista la delicata situazione sociale e l’instabilità che sta vivendo il Paese sudamericano. Considerata la difficoltà nel sostituire un evento sportivo internazionale con un altro da organizzare quasi ex novo, è difficile pensare ad una gara di riserva che prenda il posto del Cile in aprile. Difficile, ma non impossibile, come ammette Oliver Ciesla, Managing Director del Promoter del WRC.

Ai microfoni di Autosport il dirigente che dal 2010 si occupa dei diritti del campionato rivela che ancora nulla è deciso, quindi tutte le opzioni restano sul tavolo, sebbene ammetta come non sia facile trovare un sostituto. Si era parlato di un ritorno del Rally di Catalunya, fermo il prossimo anno per far ruotare gli appuntamenti del WRC per poi tornare nel 2021: tuttavia gli organizzatori del round iberico hanno negato questa possibilità, mancando i tempi tecnici e con fondi degli sponsor dirottati su altro al momento.

Decisione dopo il Rallye Monte Carlo?

«Ci stiamo lavorando – afferma Ciesla – ma per ora non è esattamente chiaro se avremo 13 o 14 rally il prossimo anno. Comunque non c’è una deadline: se dovessimo puntare ad un evento in Europa, e i team sono d’accordo, allora penso che la cosa si potrà definire dopo il Rallye di Monte Carlo, ma non è questo l’obiettivo: l’obiettivo è di fare presto», sentenzia il Managing Director.

In sostanza potrebbe arrivare una decisione in merito anche dopo il primo round del WRC 2020, quindi ora come ora non possiamo dare per certa la fisionomia del calendario della prossima stagione. Inoltre manca ancora la certezza che il Cile possa ritornare nel 2021, come ammette Ciesla: «È troppo presto per rispondere a tutte le domande, ma spero che questa gara possa tornare. Abbiamo avuto una bella esperienza in Cile quest’anno». Effettivamente l’evento aveva superato in maniera positiva ed onorevole il suo debutto nel WRC quest’anno.


Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati