Suzuki Motorsport, ecco come è andato il weekend dell’Adria Motor Week

Suzuki protagonista in pista

Il weekend dell'Adria Motor Week ha visto protagonista Suzuki Motorsport, con una gara spettacolo in pista e la premiazione dei piloti impegnati nelle competizioni monomarca e non solo nella stagione 2019
Suzuki Motorsport, ecco come è andato il weekend dell’Adria Motor Week

La stagione di Suzuki Motorsport ha trovato il suo culmine durante il weekend dell’Adria Motor Week, dove sono stati premiati i protagonisti del 2019 a bordo delle vetture della casa di Hamamatsu.

L’evento tenutosi all’Adria International Raceway rappresenta una novità nella destagionalizzazione dei nostri motori: detto in soldoni, si tratta di una manifestazione per garantire lo spettacolo del motorsport anche fuori dal calendario delle tradizionali competizioni, e per sfruttare il circuito oltre le solite gare per offrire una festa delle quattro ruote a tutti gli appassionati.

La gara amichevole delle Suzuki Swift R1

Oltre alla celebrazione dei vari vincitori Suzuki dell’anno, la casa giapponese ha offerto quindi lo spettacolo in pista con una gara amichevole corsa sabato 23 novembre e con protagoniste le Swift R1, con a bordo una selezione dei piloti che hanno animato quest’anno i due gironi – uno legato al Campionato Italiano Rally, l’altro all’Italiano WRC, confluiti poi in una finalissima al Trofeo ACI Como – e una wild card d’eccezione, ovvero il pluricampione (con Suzuki, ovviamente) del Campionato Italiano Cross Country Lorenzo Codecà.

Questa amichevole svoltasi nel format della gara ad inseguimento, per la cronaca, è stata vinta da Nicola Schileo, quinto nel girone CIWRC del monomarca con protagoniste le Swift. Codecà, pur essendo al debutto sulla vettura di classe R1, lui che è abituato a correre con la Grand Vitara 3.6 V6 T1 di Emmetre Racing assieme al navigatore Mauro Toffoli, ha ottenuto un onorevole secondo posto. Conclude il podio Fabio Poggio, il trionfatore nel girone CIR del Suzuki Rally Cup 2019.

Celebrati i protagonisti delle competizioni Suzuki

La gara è stata preceduta il giorno prima dalle premiazioni dei protagonisti di questa stagione nei trofei monomarca nazionali della casa di Hamamatsu, come il già citato Poggio ed il navigatore che ha trionfato nel girone CIR Daniele Cazzador, oppure Simone Goldoni, che ha primeggiato nel CIWRC come il copilota Flavio Garella. Resta ancora l’incertezza sul vincitore assoluto dei due gironi, visto che la classifica finale della finalissima del Trofeo ACI Como è ancora in fase ispettiva e quindi sub judice (qui abbiamo spiegato perché). Ma erano presenti anche gli altri piloti che hanno animato una intera stagione del nuovo format del Suzuki Rally Cup: qui le classifiche di fine campionato nel girone CIR, mentre qui trovate quelle del CIWRC.

Inoltre la cornice dell’Adria Motor Week è stata l’occasione anche per celebrare Codecà e Toffoli ed il decimo titolo nel Cross Country italiano per Suzuki, oltre ai protagonisti del Suzuki Challenge giunto alla ventesima edizione, motivo per cui ACI Sport l’ha certificata come la serie privata più longeva delle nostre competizioni dedicate ai fuoristrada.

Confermato il rinnovamento dell’impegno della casa giapponese nei nostri campionati: appuntamento perciò nel 2020 per la nuova edizione del Suzuki Rally Cup (presumibilmente con lo stesso format di quest’anno) e del Suzuki Challenge, oltre al fatto che rivedremo Codecà sulla Grand Vitara nel Campionato Italiano Cross Country della prossima stagione.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Eventi

Commenti chiusi

Articoli correlati