CIR

CIR Junior | Pollara campione 2019 prima ancora di disputare il Tuscan Rewind

Pollara la spunta su Testa

Colpo di scena nel CIR Junior: con la mancata iscrizione di Giuseppe Testa al Tuscan Rewind Marco Pollara ottiene matematicamente il titolo 2019 tra gli Under 25
CIR Junior | Pollara campione 2019 prima ancora di disputare il Tuscan Rewind

Neppure iniziato il Tuscan Rewind, ultimo appuntamento rallistico del campionato nazionale, che abbiamo già un verdetto stagionale (se escludiamo quello relativo alla categoria Asfalto, già andato ad Andrea Crugnola, e quello Due Ruote Motrici, saldo nelle mani di Tommaso Ciuffi): Marco Pollara vince il Campionato Italiano Rally Junior 2019.

L’epilogo del duello tra Pollara e Testa

La serie di ACI Team Italia per supportare i nostri giovani talenti – e magari offrire loro un trampolino di lancio per il futuro – ha già scritto il suo epilogo almeno per quanto riguarda il titolo. Prima del Tuscan Rewind, infatti, Pollara era primo nella classifica del CIR dedicato agli Under 25 con 60,75 punti; subito dietro di lui Giuseppe Testa a quota 54,25, e a seguire il terzo posto di Mattia Vita, più distaccato con 37 punti. In pratica la lotta per lo scudetto Junior tra i giovani piloti a bordo delle Ford Fiesta R2B (auto ufficiale del campionato, preparata da Motorsport Italia e con gomme Pirelli) si era ristretta tra Pollara e Testa: ma quest’ultimo, già campione giovanile nel 2016, non si è iscritto all’ultimo atto del CIR Junior – il Tuscan Rewind, appunto -consegnando di fatto il trionfo finale al rivale siculo.

La stagione di Marco Pollara nel CIR Junior

Pollara bissa così il titolo ottenuto nello stesso campionato riservato agli Under nel 2017, coronando una stagione molto positiva per lui: quattro vittorie di categoria negli Junior su cinque appuntamenti corsi, con l’unica sbavatura del ritiro al Rally di Roma Capitale. Successo quindi al Rallye Sanremo, prima gara del campionato giovanile rally italiano, replicando poi l’exploit al Rally Adriatico e al Rally Italia Sardegna, sempre con l’esperto David Castiglioni a dettargli le note. In particolare nella tappa italiana valida per il WRC l’equipaggio cede la vittoria a Testa in Gara 1, rifacendosi però nella manche successiva giungendo come primi – ed unici rimasti tra gli iscritti del CIR Junior, falcidiati da problemi e sfortune – al traguardo finale.

Dopo la disdetta del Roma Capitale, che ha di fatto riaperto ai rivali uno spiraglio per la lotta al titolo, Pollara ha condiviso l’abitacolo della Fiesta con Rosario Siragusano, con il quale ha vinto al Rally del Friuli Venezia Giulia ed ottenuto la piazza d’onore al Tindari Rally, sulle strade di casa. Occasione in cui è ritornato alla guida di un mezzo a quattro ruote motrici, ovvero la Skoda Fabia R5, utile per tenersi allenato in vista del Tuscan Rewind. Ma ormai la frittata è fatta e Pollara approderà sulle strade bianche senesi da due volte campione Junior, capace di imprimere il suo dominio tra i sei equipaggi rimasti nella competizione (ricordiamo che Luca Bottarelli si è ritirato dopo tre gare per passare alle R5) sia su asfalto (giusto l’anno scorso il pilota di Prizzi si è classificato sesto nel CIRA, correndo con la Peugeot 208 T16 R5) che su terra.

CIR Junior 2019, classifica prima del Tuscan Rewind

1. POLLARA 60,75pt;

2. Testa 54,25pt;

3. Vita 37pt;

4. Mazzocchi 28pt;

5. Bernardi 19,50pt;

6. Pucella 12pt.

Crediti Immagine di Copertina: ACI Sport

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in CIR

Commenti chiusi

Articoli correlati