IMSA | Ufficiale: Jordan Taylor in Corvette al posto di Magnussen

Assieme a Garcia

Jordan Taylor lascia il team del padre per accasarsi in Corvette, pronto a correre nell'IMSA con Antonio Garcia.
IMSA | Ufficiale: Jordan Taylor in Corvette al posto di Magnussen

Ve lo avevamo anticipato ancora il mese scorso ma ora è ufficiale: Jordan Taylor è il nuovo pilota Corvette per l’IMSA WeatherTech SportsCar Championship. Dopo l’uscita di scena di Jan Magnussen dopo ben sedici anni, al fianco di Antonio Garcia ci sarà lo statunitense.

Taylor ritorna nella famiglia Corvette

Il minore dei fratelli Jordan – Ricky corre con il Team Penske tra le DPi, già confermato anche per il 2020 – ha corso con la squadra del padre Wayne dal 2013 fino a quest’anno, dove ha sì colto la vittoria alla 24 Ore di Daytona (oltre a due secondi posti a Sebring e alla Petit Le Mans) ma non è mai stato in lotta per il titolo tra i prototipi della serie americana. Corvette, dal canto suo, manderà in pensione la C7.R e avrà dalla sua una nuova arma, la C8.R, con il motore spostato centralmente. «È un grande onore essere tornato con corvette Racing per il 2020», ha detto l’americano, che già aveva corso sei volte nella 24 Ore di Le Mans con loro, vincendola nella classe GTE Pro nel 2015. «Sono molto orgoglioso di unirmi a uno dei team di maggior successo della storia dell’automobilismo. Sono stato molto fortunato a passare sei anni con loro, guidando sia la C6.R che la C7.R. Tornare ora con C8.R è davvero speciale. Sono particolarmente felice di tornare al fianco di Antonio, che credo essere uno dei migliori piloti GT al mondo. So che avrò molto da imparare nei prossimi mesi, ma sono pronto alla sfida in GTLM».

Garcia saluta Magnussen

«Grazie a Jan [Magnussen] per gli anni trascorsi assieme. Sono orgoglioso di ciò che siamo riuscito a realizzare assieme», ha detto Garcia. «Sono felice di avere Jordan come compagno di squadra. Ovviamente ci conosciamo bene, quindi non vedo l’ora di condividere con lui la macchina e di tornare in pista». Sulla Corvette #4 ci saranno ancora Oliver Gavin e Tommy Milner.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati