smart EQ fortwo e-cup | Adria, Gara 1 e 2: Ghirelli si laurea campione

Azzoli e Ferri vincono le manche

Vittorio Ghirelli è Campione Italiano Energie Alternative 2019 nel'appuntamento della smart EQ fortwo e-cup ad Adria.
smart EQ fortwo e-cup | Adria, Gara 1 e 2: Ghirelli si laurea campione

Alla fine è stato Vittorio Ghirelli a conquistare il primo titolo elettrico di ACI Sport, laureandosi Campione Italiano Energie Alternative 2019. Il pilota di Mercedes-Benz Roma ha messo le mani sull’alloro tricolore conquistando per due volte il 2° posto ad Adria, ultimo round della stagione 2019 della smart EQ fortwo e-cup.

Le parole di Ghirelli

«È un’emozione grandissima e un onore essere il primo pilota della storia di ACI Sport a potersi fregiare di un titolo elettrico. Poterlo fare vestendo i colori di Mercedes-Benz Roma e 2easyRent rende questo giorno meraviglioso semplicemente impareggiabile», ha commentato il pilota di Fasano. «È stata una stagione dura dove ho cercato di non esagerare mai e portare sempre a casa il massimo. Sono andato in crescendo, sono stato costante e alla fine ho portato a casa il titolo della smart EQ fortwo e-cup! È fantastico! Spero di poter difendere il nostro titolo anche l’anno prossimo, sono già elettrizzato all’idea!».

Il resoconto di Gara 1

Grazie alla vittoria di Gara 1, successo che gli vale il record di centri stagionali, Riccardo Azzoli (#34 by Gino) si è assicurato il secondo posto in campionato, precedendo in classifica generale il Campione 2018 Fulvio Ferri (#28 by Merfina), che condivide con il pilota di Ascoli il primato di vittorie in una stagione. Azzoli ha conquistato il podio di Gara 2, salendo sul terzo gradino grazie ad uno spettacolare arrivo al fotofinish. Dopo aver mancato la pole per soli 58 millesimi, Michele Spoldi (#75 by Crema Diesel) ha preso il podio di Gara 1, grazie ad un solido 3° posto. Spettacolare quarta posizione per Thomas Denis Calvagni (#16 by Comer Sud), che ha preceduto di un soffio Giuseppe De Pasquale (#85 by RSTAR Palermo) in volata. Il pilota calabrese, autore di un’ottima stagione, ha chiuso il campionato in terza posizione a pari punti di Ferri, ma il rivale romano lo precede per numero di vittorie. Sesta posizione in Gara 1 per Gianluca Carboni (#10 by Rossi), che ha avuto la meglio su Ferri e Marco Mosconi (#26 by Bonera Group). Nona piazza per il vincitore 2019 del Trofeo Gentleman Antonino Cannavò (#4 by F3 Motors), mentre il giovanissimo Gianalberto Coldani (#3 by Paradiso Group) ha festeggiato il titolo Junior – conquistato con il compagno di squadra Riccardo Longo – grazie ad un’ottima top-10.

Il resoconto di Gara 2

La seconda manche è stata decisamente più movimentata. Al via Ferri ha avuto la meglio su Mosconi, partito in pole, e si è involato verso una vittoria in solitaria, mentre dietro un indiavolato gruppetto di ben otto piloti ha regalato spettacolo e sorpassi per tutta la durata della gara. Partito settimo, Azzoli ha accarezzato la gioia del secondo posto fino all’ultimo giro, ma ha dovuto cedere la posizione proprio nei metri finali ad un arrembante Ghirelli, dopo un bellissimo duello. Carboni si è assicurato di mestiere un bel quarto posto, avendo la meglio nell’accesa bagarre con Spoldi, De Pasquale e Calvagni, giunti nell’ordine. Ancora un nono posto per Cannavò, mentre Lorenzo Longo (#7 by Novelli 1934) ha chiuso i primi dieci.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Monomarca

Commenti chiusi

Articoli correlati