IMSA | Mazda si divide da Joest Racing dopo la 12 Ore di Sebring

Subentra Multimatic?

Mazda avrebbe deciso di separarsi da Joest Racing, che aveva gestito le due DPi nell'IMSA WeatherTech SportsCar Championship.
IMSA | Mazda si divide da Joest Racing dopo la 12 Ore di Sebring

Dopo aver trovato la via della competitività, Mazda ha deciso di separarsi da Joest Racing dopo la 12 Ore di Sebring, in programma a marzo 2020. La Casa giapponese sarebbe alla ricerca di una nuova squadra per correre con la propria DPi nell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship.

I dettagli del contratto

Come ha svelato Sportscar365, il contratto che lega Joest e Mazda – che scadrebbe a marzo, ovvero la fine dell’anno commerciale giapponese – non sarebbe stato rinnovato. Multimatic, che è stato il partner tecnico del programma e costantemente integrato nelle operazioni in pista negli ultimi dodici mesi, potrebbe riprendere in mano il tutto nel round successivo a Long Beach. Comunque, non è ancora cosa si sia incrinato con la leggendaria compagine tedesca – capace di portare al successo l’Audi nella 24 Ore di Le Mans –, che aveva sostituito SpeedSource a metà 2017 e rendendo la Mazda RT24-P competitiva, segnando anche il record di Daytona. Sembra che ci sia stata una riduzione del personale del team, con Ralf Juttner riassegnato al programma IMSA.

Vari dubbi sul futuro

Mazda deve ancora trovare un sostituto per il ruolo di Motorsport Director, lasciato vacante dopo la partenza di John Doonan che è diventato presidente dell’IMSA; al suo posto potrebbe arrivare Brad Kettler, che ha lavorato proprio con Joest quest’anno. Poi, come rivelano alcune fonti, Multimatic ha già preso il possesso delle due DPi e i relativi equipaggiamenti subito dopo la Petit Le Mans del mese scorso; i canadesi hanno poi disputato alcuni test a Daytona e a Sebring con un motore nuovo o aggiornato.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati