Alonso e Coma colgono un podio in Arabia Saudita con Toyota

In preparazione alla Dakar

Fernando Alonso e Marc Coma conquistano un podio importante in Arabia Saudita, preparandosi alla Dakar.
Alonso e Coma colgono un podio in Arabia Saudita con Toyota

Continua il cammino di preparazione di Fernando Alonso e di Marc Coma verso la Dakar del 2020, al via fra due mesi: l’equipaggio spagnolo ha colto il primo podio con il Toyota Hilux nel Al Ula-Neom Cross-Country Rally in Arabia Saudita.

Alonso e Coma finalmente a podio

Corso negli scorsi giorni (dal 5 al 9 novembre), il rally raid è servito per trovare maggior fiducia con il mezzo, soprattutto per l’ex Formula 1 che si è messo in gioco su un terreno atipico per la sua carriera. Poi, le prime due tappe, svoltesi a nord-ovest del paese, erano su deserto aperto, con sezioni sparse di sabbia e pietra; una novità per i due, con ampi specialisti che hanno preso parte all’evento. Una foratura è arrivata proprio quando stavano riducendo notevolmente il distacco sui primi; con 2’30” persi per sostituire lo pneumatico, si sono rimboccati le machine e hanno mantenuto un ottimo 4° posto nella generale. Le ultime due prove, programmate nella nuovissima città di Neom sul Golfo di Aqaba, hanno dato modo ad Alonso e Coma di alzare il ritmo e di agguantare così la terza piazza.

Le parole di Alonso

«Fernando e Marc hanno mostrato un gran passo questa settimana, e sono felice che sono cresciuti come dai piani», ha dichiarato Glyn Hall, Team Principal di Toyota Gazoo alla Dakar. «Avevamo una strategia per questa gara e abbiamo lavorato perfettamente. Hanno corso con una vettura nuova, apposita per la Dakar, e hanno bilanciato il loro ritmo col desiderio di preservare il mezzo». «L’ultima prova è stata difficile, piena di pietre e complicata per la navigazione», ha aggiunto Alonso. «Non abbiamo avuto reali problemi, abbiamo concluso al 3° posto sia nello stage che nella generale. Questo è il nostro primo podio e sono molto felice».

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Dakar

Commenti chiusi

Articoli correlati