FIA Motorsport Games: i piloti italiani selezionati per le Olimpiadi del Motorsport [AGGIORNAMENTO]

Prima edizione per i FIA Motorsport Games

A Vallelunga si terrà la prima edizione del FIA Motorsport Games: ecco i piloti scelti dall'Italia per le Olimpiadi del Motorsport
FIA Motorsport Games: i piloti italiani selezionati per le Olimpiadi del Motorsport [AGGIORNAMENTO]

Siamo prossimi alla fine della stagione del motorsport, periodo in cui si innestano eventi speciali e collaterali improntati più allo spettacolo che alla competizione vera e propria, seppur presente va detto. Mancava però ancora all’appello un format simile ai giochi olimpici, che riunisse diverse discipline delle quattro ruote su pista: un vuoto che viene colmato dai FIA Motorsport Games.

FIA Motorsport Games: cosa sono e come funzionano

Si tratta di un evento organizzato dalla FIA con la partecipazione di SRO Motorsport Group (gli stessi del Blancpain GT Series, campionato che cerca un nuovo sponsor per la prossima stagione) che vedrà svolgersi sei diverse discipline (GT Cup, Touring Car Cup, Drifting Cup, Karting Slalom Cup, F4 Cup e persino il SimRacing con la Digital Cup) in tre giorni di gare di livello intercontinentale. Proprio come le Olimpiadi, infatti, a gareggiare saranno le varie Nazioni iscritte con tanto di podi, medaglie e medagliere: si corre insomma non per un team privato o per le proprie ambizioni (almeno, in quest’ultimo caso, non solo) ma per il Paese che si rappresenta.

L’Italia può intanto fregiarsi dell’onore di ospitare la prima edizione dei FIA Motorsport Games, che si svolgeranno all’Autodromo di Vallelunga dal primo al 3 novembre prossimi. Non mancherà inoltre una cerimonia di apertura prevista Roma il 31 ottobre, mentre il giorno dopo ci saranno due sessioni di prove libere più le qualifiche per il Drifting. Sabato in mattinata le altre qualificazioni per le categorie rimanenti e poi via con le gare sino alla serata di domenica; in tutto si affronteranno in questa manifestazione sulla scorta della FIA GT Nations Cup 18 squadre, pronte a difendere l’onore della propria Nazione: il nostro Paese propone per mezzo di ACI otto piloti impegnati in sei specialità differenti.

FIA Motorsport Games: i Roda nella GT Cup

Nella GT Cup i nostri alfieri saranno Gianluca e Giorgio Roda, a bordo della Ferrari 488 GT3. La coppia padre e figlio riunirà ancora una volta due generazioni che assommano campionati nazionali GT e partecipazioni nel WRC e alla 24 Ore di Le Mans (per Roda senior) e un titolo nel GT Open nel 2014 per il figlio Giorgio. Entrambi hanno ottenuto inoltre il successo nell’European Le Mans Series 2018, primo equipaggio formato da padre e figlio ad ottenere la vittoria nell’ELMS. «Sono molto orgoglioso di poter rappresentare l’Italia a questa prima “Olimpiade del Motorsport” assieme a mio papà. Dopo il suo “stop” alle corse non pensavo di scendere nuovamente in pista con lui, ma l’occasione di poter onorare il tricolore in pista è stata troppo forte. Faremo del nostro meglio per onorare l’Italia in questa manifestazione, giocando in casa, ma soprattutto con una vettura che da sempre è sinonimo di italianità. Scendere in pista con una Ferrari, rappresentando l’Italia è il sogno di ogni pilota», si è così espresso Giorgio Roda.

FIA Motorsport Games: Bettera per il Touring

Enrico Bettera porterà in alto i colori italiani nella Touring Car Cup: partito anche dai monomarca, il pilota classe 1971 ha avuto modo di correre nel TCR International ed ovviamente anche nel nostro TCR Italy, dove si è classificato quest’anno tra i primi tre del campionato. « Sono contentissimo di poter far parte di questa prima edizione dei Giochi», commenta il bresciano già tre volte campione nella Coppa Italia Turismo. «Già dalle premesse sembra essere un grandissimo evento ed è me un onore e motivo di orgoglio poter rappresentare l’Italia. Vallelunga la conosciamo abbastanza bene, ci abbiamo corso anche quest’anno nel TCR Italy e abbiamo dimostrato di poter stare su tempi buoni [si è classificato rispettivamente quarto e terzo in Gara 1 e 2, ndr]. L’ultima volta eravamo primi e poi abbiamo avuto qualche problema ai freni che ci ha limitati, ma comunque sono arrivate indicazioni positive. L’incognita per noi sarà correre e rifare il set-up con Yokohama, dato che di solito montiamo Michelin, ma abbiamo un team eccellente quindi non ho preoccupazioni a riguardo. Dovremo vedercela con dei professionisti di caratura internazionale come Engstler per la Germania e Coronel per l’Olanda, ma nel nostro piccolo cercheremo di dare il massimo. Possiamo dire la nostra». Bettera correrà con l’abituale Audi RS 3 LMS.

FIA Motorsport Games: lo Sceriffo alla conquista della Drifting Cup

Nella categoria della Drifting Cup il nome selezionato è quello di Federico Sceriffo, autentica autorità delle derapate che correrà su una Toyota GT 86. Partito nel 2004 dal Campionato Italiano per poi mietere successi all’estero come in Cina, Giappone e Stati Uniti, recentemente lo abbiamo visto ricoprire l’incarico di Istruttore nel nuovo Settore Drifting della Scuola Federale ACI Sport. Il 36enne già vincitore dell’ International Drifting Champions Cup 2017 (tra gli altri risultati della sua carriera) ha così commentato la sua partecipazione ai FIA Motorsport Games: «Penso che sia molto interessante questo nuovo format di Olimpiadi e sono molto onorato di rappresentare l’Italia, soprattutto in casa davanti al nostro pubblico. Verrò a Vallelunga con la Toyota che proverò per la prima volta, quindi c’è emozione anche per questo battesimo. Da milanese vengo a difendere Roma e i colori dell’Italia. Per quanto mi riguarda voglio fare il mio dovere e portare a casa l’oro. L’obiettivo è quello, senza nasconderci. Ci saranno avversari validi, come Il russo Fedorov e lo svizzero Meyer che di certo non dormono, ma tutti guarderanno a noi con attenzione e aspettativa».

FIA Motorsport Games: Gallo e Segattini nel Karting

Per la Karting Slalom Cup i nostri rappresentanti saranno Paolo Gallo ed Emma Segattini. I due giovanissimi piloti (entrambi classe 2005) possono vantare esperienze internazionali come la partecipazione alle WSK Series ad Adria e nel Mondiale in Finlandia (parliamo di Paolo), mentre Emma si è distinta come miglior pilota nella categoria Femminile nei nostri campionati, oltre a lottare sino alla fine per la vittoria assoluta nella categoria Rotax Junior. Il padovano commenta: «Arriviamo a questo splendido e attesissimo appuntamento dopo una stagione positiva ma sfortunata. Siamo riusciti a stare sempre tra i migliori, anche nelle gare internazionali, ma ogni volta abbiamo trovato qualche inconveniente a compromettere il risultato finale. Speriamo che stavolta giri nel verso giusto. In ogni caso partecipare ai Giochi sarà un’esperienza unica, l’emozione è molta. Personalmente non conosco bene il format dello slalom come gli altri partecipanti, ma sono motivato. Vedremo di affinare lo stile di guida anche con Emma in questi giorni per dare il massimo in gara».

FIA Motorsport Games: il giovane Rosso new entry alla vigilia dell’evento

Alla vigilia delle olimpiadi dei motori entra a far parte della nazionale italiana che ci rappresenterà a Vallelunga anche il giovane Andrea Rosso. Torinese, classe 2003, il pilota gareggerà nella Formula 4 Cup. «Sono estremamente orgoglioso di rappresentare l’Italia in una manifestazione sportiva internazionale di questo livello. Spera di riuscire a mostrare il meglio di me. Ho molta curiosità di scoprire la vettura con la quale correremo per la Formula 4 Cup», sono i primi commenti che Rosso ha fornito.

Già impegnato nel Tricolore ACI Karting, il giovane pilota è stato uno dei protagonisti dell’Italian F4 Championship Powered By Abart, in cui ha corso in quattro round su sette. Proprio a Vallelunga il torinese ha debuttato con una F4 nel Supercorso Federale dello scorso anno, per poi esordire nella serie sul circuito romano durante l’attuale stagione. Inoltre Rosso ha avuto modo di accumulare esperienza anche in condizioni di gara tipicamente invernali durante il primo Stage ACI Sport Neve-Ghiaccio svoltosi nello scorso marzo a Livigno.

Prosegue il pilota: «Quest’anno ho fatto la prima gara di campionato a Vallelunga, oltre al Supercorso, quindi avrò un piccolo vantaggio rispetto ad altri piloti. Penso di aver maturato una discreta conoscenza del circuito e di avere già diversi riferimenti con una F4, quindi farò il massimo per metterli a frutto. Però non gareggio da luglio, quindi questo potrebbe essere un piccolo svantaggio». Visto che c’è, Rosso parla anche dell’immediato futuro: «Per il momento non abbiamo ancora deciso nulla per il prossimo anno, l’unica certezza è quella di voler continuare a correre su una monoposto. Magari questa partecipazione ai Motorsport Games potrebbe essere un trampolino di lancio in vista del 2020»

FIA Motorsport Games: il rappresentante italiano per il simulatore

Infine, la Digital Cup, dove l’Italia si presenta con Stefano Conte, portacolori nel mondo del SimRacing per l’Esports GTExD Racing Team. «Sono veramente euforico per questa possibilità che mi è stata data, cioè la partecipazione alle prime vere “Olimpiadi del Motorsport”. Sarà una prima vera unione fraterna tra Motorsport e SimRacing, per me un’occasione speciale di rappresentare tutta la passione e la dedizione del SimRacing italiano. La possibilità di fare la storia in questa prima edizione del FIA Motorsport Games capita una volta nella vita, e darò il massimo per rendere onore alla nostra bandiera e a tutta la nostra categoria dei SimRacers!», ha commentato Conte.

Crediti Immagine di Copertina: ACI Sport

FIA Motorsport Games: i piloti italiani selezionati per le Olimpiadi del Motorsport [AGGIORNAMENTO] 4.50/5 (90.00%) 4 votes
Leggi altri articoli in Eventi

Commenti chiusi

Articoli correlati