CIR

CIR | Ciuffi e Gonella, i dominatori Peugeot nelle Due Ruote Motrici

L'equipaggio campione CIR 2RM 2019

Con una gara di anticipo, l'equipaggio Peugeot Sport Italia formato da Tommaso Ciuffi e Nicolò Gonella si aggiudica il Campionato Italiano Rally Due Ruote Motrici 2019, vincendo anche al Rally Due Valli
CIR | Ciuffi e Gonella, i dominatori Peugeot nelle Due Ruote Motrici

Quando ad inizio anno Tommaso Ciuffi dichiarò ai nostri microfoni che bisognava «andare forte sempre» nella stagione di debutto come equipaggio ufficiale Peugeot Sport Italia nel Campionato Italiano Rally Due Ruote Motrici (assieme al navigatore Nicolò Gonella), intendeva dire che lui e il suo copilota sarebbero andati davvero forte a bordo della 208 R2B: non a caso si sono laureati campioni italiani rally nelle 2RM, con una gara di anticipo.

Sei appuntamenti disputati del CIR, sei vittorie nelle Due Ruote Motrici: basta questo a sintetizzare la stagione di debutto di Ciuffi e Gonella come equipaggio ufficiale Peugeot Italia. Dopo i fasti dell’era di Paolo Andreucci, che sulla 208 T16 R5 assieme ad Anna Andreussi ha portato in dote alla casa di Leone un Tricolore dietro l’altro, il costruttore francese tramite la sua divisione italiana ha voltato pagina, puntando sulla gioventù e sulla classe inferiore, ma sempre con grandi ambizioni.

Ciuffi e Gonella vincono anche al Rally Due Valli

Al Rally Due Valli, penultimo round del CIR corso questo weekend, Ciuffi e Gonella si sono presentati con la quasi certezza di poter conquistare il titolo anticipatamente, visto che mancavano loro solo 6,5 punti per ottenere l’obiettivo stagionale. Nulla da fare per il tenace Davide Nicelli, ormai unico rivale rimasto per riuscire nell’impresa di sottrarre ai Peugeot lo scudetto: Ciuffi e Gonella hanno condotto tutta la gara in testa nel Due Ruote Motrici , chiudendo alla fine anche noni assoluti (secondo miglior risultato nel CIR 2019 dopo il settimo posto ottenuto nel precedente Rally del Friuli Venezia Giulia). Dal Rally Il Ciocco sino alla Verona del Due Valli, l’equipaggio ha azzerato la concorrenza correndo quasi un campionato a parte.

I due sono stati seguiti lungo la stagione da coach Andreucci, che può fregiarsi il fatto di aver dato il suo apporto alla crescita del giovane binomio che è pronto per proseguire anche nella prossima stagione, magari con la nuova versione della Peugeot 208 R2 in fase di ultimi test (e pronta a debuttare per i team clienti proprio nel 2020).

Le parole di Ciuffi e del direttore generale Peugeot Italia

«Sei vittorie su sei gare e un campionato vinto in anticipo sulla fine della stagione, che altro volere di più?», commenta un estasiato Ciuffi. «Mai me lo sarei immaginato all’inizio di quest’anno. Voglio ringraziare davvero tanto tutta la squadra di Peugeot Sport Italia perché sono stato accolto da grandi professionisti che hanno saputo valorizzare le mie capacità, mi hanno fatto sentire a mio agio pur con la grande responsabilità che avevo sulle spalle. Mi hanno messo a disposizione la migliore configurazione tecnica possibile con la Peugeot 208 R2B e hanno saputo configurarla secondo il mio stile di guida».

Il giovane pilota toscano passa quindi al resto dei ringraziamenti: «Un grosso grazie anche a Pirelli e Total, partner molto attenti e fondamentali per creare quell’insieme di condizioni ideali con cui poter puntare alla vittoria, in ogni gara. Così come è stato. Un pensiero speciale anche alla nostra 208, un’auto favolosa che ha saputo battere anche auto più recenti dimostrando, ancora una volta, che è ancora lei la vettura leader in questa categoria».

Per il Direttore Generale di Peugeot Italia Salvatore Internullo il successo di Ciuffi e Gonella è un bel modo per culminare l’epoca della “vecchia” 208: «Una vittoria importante e solida, a conclusione di un Tricolore dominato rally dopo rally. Siamo felici del risultato ottenuto, delle performance dei nostri giovani campioni e della nostra 208 R2. Una vittoria che arriva in un momento storico per il nostro brand, a qualche settimana del lancio dell’anno». Spiega Internullo: «Il 4 novembre, infatti, Peugeot darà il via ad una vera e propria rivoluzione con il debutto della nuova 208 sul mercato italiano nelle versioni benzina, Diesel e 100% elettrica. La vittoria di oggi corona una lunga serie di successi di 208 nel motorsport e passa idealmente il testimone alla nuova generazione di 208».

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in CIR

Commenti chiusi

Articoli correlati