IMSA | Petit Le Mans 2019: anteprima e orari del weekend

Si decidono i titoli di tutte le classi

La Petit Le Mans è la ciliegina sulla torta che porrà fine alla stagione 2019 dell'IMSA WeatherTech SportsCar Championship
IMSA | Petit Le Mans 2019: anteprima e orari del weekend

Si conclude con la classica Petit Le Mans la stagione 2019 dell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship. Alla vigilia della corsa, in programma sabato, sono ancora incerti tutti i titoli delle categoria, facendo presagire grandi battaglie in pista.

IMSA, Petit Le Mans 2019: programma ed orari

Giovedì 10 ottobre
16.50 – Prove Libere 1 (60 minuti)
20.50 – Prove Libere 2 GTD/LMP2 Silver/Bronze (30 minuti)
21.05 – Prove Libere 2 DPi/GTLM (60 minuti)
21.20 – Prove Libere 2 GTD/LMP2 (30 minuti)

Venerdì 11 ottobre
01.30 – Prove Libere 3 (90 minuti)
17.15 – Prove Libere 4 (60 minuti)
21.55 – Qualifiche GTD (15 minuti)
22.20 – Qualifiche GTLM (15 minuti)
22.45 – Qualifiche DPi/LMP2 (15 minuti)

Sabato 12 ottobre
15.30 – Warm Up (20 minuti)
18.05 – Gara (10 ore)

Gli orari sono riferiti a quelli italiani (GMT +2). La gara sarà in diretta su IMSA.tv.

IMSA, Petit Le Mans 2019: anteprima del weekend

Dane Cameron e Juan Pablo Montoya guidano la testa delle DPi con l’Acura del Team Penske. I due si trovano a quota 274 punti e possono contare su ben tre vittorie, soprattutto nell’ultimo appuntamento di Laguna Seca. Una situazione difficile per Felipe Nasr e Pipo Derani, che avevano chiuso al 3° posto a Monterey e attualmente a quota 262 ma con un solo successo all’attivo, quello della 12 Ore di Sebring. Sulle gare di durata – tranne Watkins Glen, i brasiliani si sono dimostrati molto più solidi, ma è anche vero che l’ultima parte di stagione non è andata al meglio. Occhio di riguardo a Ricky Taylor e Helio Castroneves, terzi con 254 punti, mentre per Jonathan Bomarito e Oliver Jarvis/Tristan Nunez sembra ormai compromessa la corsa all’alloro, però Mazda potrebbe piazzare il colpo vincente in una corsa celebre come quella di Road Atlanta. Difficile vedere al vertice Jordan Taylor e Renger van der Zande, in un campionato davvero avaro di soddisfazioni se non per Daytona.

In GTLM torna la Ferrari di Risi Competizione, ma tutti gli occhi sono puntati su Earl Bamber e Laurens Vanthoor, al comando con la Porsche a 304 punti. Nick Tandy e Patrick Pilet, i loro compagni di squadra, hanno un bottino di 292, mentre Jan Magnussen e Antonio Garcia sono fermi a 289 con la Corvette, pronta ad andare in pensione. Difficile vedere Ford e BMW (oltre alla Rossa) correre per la vittoria, ma mai dire mai. In GTD sembrano ormai completati i giochi: Mario Farnbacher e Trent Hindman guidano la generale con 264 punti con l’Acura, a +32 da Zacharie Robichon che è l’unico matematicamente in lizza per la sfida della corona.

IMSA WeatherTech SportsCar Championship – Motul Petit Le Mans 2019: entry list

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati