TCR Series | TCR Spa 500, Gara: Cupra sugli scudi con Red Camer-Jordans

Raggiunti 454 giri dei 500 previsti

Tom Coronel, Pepe Oriola, Rik e Ivo Breukers hanno vinto la prima edizione della TCR Spa 500, corsa in questo ultimo weekend.
TCR Series | TCR Spa 500, Gara: Cupra sugli scudi con Red Camer-Jordans

Una prima edizione “povera” di iscritti ma ricca di spunti quella del TCR Spa 500, organizzata in collaborazione con Creventic. La vittoria è andata nelle mani della Cupra del Red Camel-Jordans, con l’equipaggio composto da Tom Coronel, Pepe Oriola, Rik e Ivo Breukers.

Coronel: “Tutto è andato bene”

La squadra olandese ha dominato praticamente fin dall’inizio, completando ben 454 giri sulle 23 ore disponibili e sfiorando quindi i 500 che erano in programma inizialmente. Il team composto da due big d’eccezione come Coronel e Oriola – entrambi hanno corso nel Mondiale Turismo, prima WTCC e ora WTCR, con diversi successi – era forse quello più forte sulla griglia di partenza, capace di dare ben 6 tornate di distacco a Aurélien Comte, Teddy Clairet e Julien Briché di DG Sport, che hanno pagato il maggior numero di pit-stop per una Peugeot che, a livello prestazionale, era ben più veloce. «È bello avere zero problemi in una gara di 23 ore!», ha scherzato proprio Coronel riferendosi al problema tecnico che ha avuto Ivo Breukers domenica mattina, quando il compagno ha dovuto ripristinare il traction control dell’auto. «Tutto è andato bene, i piloti non hanno commesso errori e abbiamo fatto un ottimo lavoro. È così che si vincono queste gare».

Cupra sul podio con due vetture

Sul podio sale una seconda Cupra, quella del Bas Koeten Racing che aveva a disposizione, tra l’altro, il campione del TCR Europe 2018 Mikel Azcona, passato poi nel WTCR con ottimi risultati. Assieme allo spagnolo hanno corso Julien Apotheloz, Fabian Danz, Antti Buri e Kari-Pekka Laaksonen. Ritirata al 27° giro la Cupra del NKPP Racing by Bas Koeten Racing che aveva segnato la pole position con Jaap van Lagen.

TCR Spa 500 – Spa-Francorchamps, Gara: classifica

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati