CIR

CIR | Ford Racing al Rally Due Valli con Campanaro lanciato verso il titolo R1

Campedelli invece lotta per il CIR Assoluto

Al Rally Due Valli Ford Racing schiera Campanaro e Porcu sulla Ford Fiesta R1 per chiudere i conti nel Tricolore di classe, mentre prosegue la corsa di Campedelli e Canton sulla Fiesta R5 per il titolo assoluto
CIR | Ford Racing al Rally Due Valli con Campanaro lanciato verso il titolo R1

Daniele Campanaro e Irene Porcu avranno in mano il match point all’imminente Rally Due Valli, penultimo appuntamento del Campionato Italiano Rally 2019 di scena questo weekend.

Resa dei conti al Rally Due Valli per Campanaro e Porcu

L’equipaggio a bordo della nuova Ford Fiesta R1 è infatti attualmente in testa nel Tricolore di classe e punta a chiudere i giochi per il titolo con una gara di anticipo. Sono infatti 60 tondi i punti del duo a bordo della vettura curata da TH Motorsport e supportata sul versante gomme da ERTS Hankook, 19 in più rispetto a Simone Rivia, impegnato nel Suzuki Rally Cup. Campanaro e Porcu, ricordiamo, sono reduci da due vittorie consecutive con la Fiesta R1, vettura che hanno iniziato ad usare quest’anno dal Rally di Roma Capitale battendo la concorrenza delle Suzuki di classe R1.

La situazione in classifica CIR di Campedelli

Ford Racing Italia è al tempo stesso impegnata per il titolo assoluto nel CIR, dove la situazione è meno blindata. L’equipaggio di riferimento, formato da Simone Campedelli e Tania Canton sulla nuova Fiesta R5 (supportata da M-Sport Poland), affronta gli ultimi due appuntamenti di stagione giocandosi il tutto per tutto per riuscire a laurearsi campione Tricolore 2019. Un titolo che Campedelli insegue da tempo e che lo ha spinto a proseguire nel nostro campionato con la consapevolezza di non aver ancora dato fondo al proprio talento: a dare man forte al pilota di Orange1 Racing una vettura aggiornata proprio quest’anno e il supporto, sin dall’inizio della stagione, di M-Sport. Un incrocio di eccellenze che lo portato, alla vigilia del Due Valli, a combattere anche quest’anno per lo scudetto visto che è attualmente terzo con 56,75 punti, 17,75 in meno del leader Giandomenico Basso. Una stagione, quella 2019, che ha visto Campedelli ottenere la sua prima vittoria nel CIR dopo più di un anno (alla Targa Florio), mentre meno fortunato è stato il precedente Rally Friuli Venezia Giulia, chiuso al sesto posto.

Per non lasciare nulla di intentato nella sua corsa al titolo e deciso a riscattare il ritiro dello scorso anno al Due Valli, il cesenate prima dell’impegno a Verona ha corso al Rally Città di Modena, vincendolo, ed anche al Rally Nido dell’Aquila ma in questo caso soltanto per preparare l’ultimo round del CIR, il Tuscan Rewind, che sarà su sterrato. Inoltre Campedelli deve trascinare alla conquista del titolo italiano costruttori Ford Racing, la quale è impegnata in un testa a testa con Citroen (le due case sono divise infatti solo da 0,75 punti in classifica).

Crediti Immagine di Copertina: ACI Sport

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in CIR

Commenti chiusi

Articoli correlati