WRC | Rally Galles 2019, seconda mattinata: Evans pigliatutto, ma Tanak resiste in vetta seguito da Ogier e Neuville

Il resoconto dalla PS11 alla PS13

Nella seconda mattinata del Rally Galles 2019 Elfyn Evans fa man bassa di prove speciali, ma in ogni caso Tanak è sempre leader, seguito dai rivali per il titolo
WRC | Rally Galles 2019, seconda mattinata: Evans pigliatutto, ma Tanak resiste in vetta seguito da Ogier e Neuville

La seconda tappa del Rally del Galles parte nel segno del pilota di casa Elfyn Evans, che dopo la disdetta di ieri si prende la sua rivincita dominando il giro mattutino con tre vittorie su tre prove speciali corse. Ma nella classifica assoluta il primo posto è sempre di Ott Tanak, seguito dai due rivali per il titolo Sébastien Ogier e Thierry Neuville: vediamo cosa è successo dalla PS11 alla PS13.

Rally Galles 2019: la PS11

La prima di sette prove speciali previste in questa seconda tappa è la PS11 di Dyfi 1, che con i suoi 25,86 km è la più lunga dell’intero programma. Nello scenario montuoso di Snowdonia Elfyn Evans comincia al meglio la sua giornata, ottenendo il miglior tempo nella prova speciale che ripropone il tracciato visto nel 2017, da percorrere in senso opposto rispetto allo scorso anno.

Il pilota di casa cerca di mettersi alle spalle lo sfortunato imprevisto che ha pregiudicato ieri mattina il suo Rally del Galles, avendo la meglio su un grip che nel primo giro della Dyfi è stato – per lui – piuttosto indecifrabile. A pochi secondi dal gallese di M-Sport si posizionano Ott Tanak e Thierry Neuville, rispettivamente secondo e terzo miglior tempo: perciò l’estone mantiene ancora la leadership ottenuta alla fine della giornata di ieri, allargando il gap da Sébastien Ogier (che invece ha apprezzato il livello di aderenza e le condizioni della PS) con quasi sei secondi di vantaggio. Evans dal canto suo resta ottavo, ma si avvicina al settimo posto del compagno di squadra Teemu Suninen. Neuville ammette di aver avuto una partenza un po’ cauta ed arrugginita prima di carburare al meglio e trovare il giusto ritmo con la Hyundai i20 Coupé WRC, mentre il compagno di squadra Craig Breen firma un buon quarto tempo in prova, precedendo Ogier.

Kalle Rovanpera si riprende la vetta del WRC2 Pro (che pare torni ad chiamarsi per il prossimo anno WRC2, aperto però sia ai costruttori e team ufficiali che ai privati, mentre dovrebbe essere ripristinato il WRC3, una specie di categoria di ingresso nel mondo iridato del rally), spodestando Jan Kopecký. Ancora problemi per Gus Greensmith, che si gioca la sospensione posteriore destra della sua Ford Fiesta R5 impattando con la vettura contro un banco di terra ai lati della strada. Nel WRC2 ritorno in gara sontuoso per il giovane Oliver Solberg dopo i problemi avuti ieri: a bordo della Volkswagen Polo GTi R5 il figlio d’arte conquista il miglior tempo di categoria.

Rally Galles 2019: la PS12

Nella successiva PS12 di Myherin 1 (22,91 km) ancora una volta si distingue Evans, che ottiene il miglior tempo sulle scivolose strade della prova speciale davanti a Tanak. Questo consente al gallese una piccola rimonta nella classifica assoluta, dove guadagna due posizioni stabilendosi al sesto piazzamento. Crollo verticale per Breen, che perde tre posizioni ruzzolando al nono posto per via di una uscita di strada: la sua i20 sottosterza e scivola fuori da una curva sinistrorsa, cappottandosi in un campo. Vettura abbastanza danneggiata ma l’equipaggio riesce comunque a rimettersi in gara e a tagliare il traguardo.

Se non altro, Hyundai si consola con l’ingresso di Neuville al terzo posto assoluto, con il contestuale slittamento al quarto di Kris Meeke. Ogier ammette di non essere potuto andare più veloce, ma mantiene il secondo posto a 5,9 secondi da Tanak. Foratura per Kopecký, che resta alle spalle di Rovanpera ma vede aumentare il gap dal giovane finlandese, mentre Hayden Paddon firma il miglior tempo di categoria. Oliver Solberg si ripete nel WRC2.

Rally Galles 2019: la PS13

Evans è innarrestabile e compie l’hat trick nella PS13, vincendo anche la Sweet Lamb Hafren 1 da 25,65 km ed allungando così la sua ombra sul quinto posto di Andreas Mikkelsen, dal quale dista poco meno di cinque secondi. Si riaffaccia Esapekka Lappi, che ottiene il secondo miglior tempo e prova a raddrizzare un Rally del Galles influenzato negativamente dall’uscita di strada di ieri. Al pilota di Citroen, però, non resta altro che tentare di vincere quante prove speciali possibili per il morale visto che attualmente è 37esimo assoluto.

Terzo miglior tempo per Neuville, che restringe il ritardo dal secondo posto di Ogier e si porta a soli 2,2 secondi dal francese, nonostante paghi un errore in prova (stesso dicasi per il rivale di Citroen, che perde un po’ la concentrazione fraintendendo una nota, e colpisce un cumulo di terra a bordo strada). Tanak resta primo nonostante il rischio di un fuori strada sul finale. Rovanpera mantiene il comando nel WRC2 Pro, dove Paddon firma un altro miglior tempo in prova, mentre nel WRC2 svetta ancora Pierre-Louis Loubet davanti a Petter Solberg (vincitore della PS). Quinto posto per Fabio Andolfi, idem per Enrico Oldrati nello Junior WRC sempre guidato in testa da Jan Solans.

Ora la ripetizione pomeridiana di queste tre prove speciali (senza l’assistenza di metà giornata) più la conclusiva Colwyn Bay: qui tutti i dettagli del programma e gli orari.

Rally Galles 2019: la top 15 dopo la PS13

POS.#PILOTATEMPODISTACCO
1.8O. TÄNAK1:57:09.7
2.1S. OGIER1:57:16.7+7.0
3.11T. NEUVILLE1:57:18.9+9.2
4.5K. MEEKE1:57:23.3+13.6
5.89A. MIKKELSEN1:57:43.1+33.4
6.33E. EVANS1:57:47.7+38.0
7.3T. SUNINEN1:59:16.9+2:07.2
8.7P. TIDEMAND2:00:51.1+3:41.4
9.42C. BREEN2:03:23.7+6:14.0
10.21K. ROVANPERÄ2:04:06.3+6:56.6
11.91N. GRYAZIN2:04:41.3+7:31.6
12.43P. LOUBET2:04:47.2+7:37.5
13.55P. SOLBERG2:04:48.7+7:39.0
14.94T. CAVE2:04:49.6+7:39.9
15.53A. FOURMAUX2:05:55.8+8:46.1

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati