Hyundai alla World Time Attack Challenge con una i30 Fastback N

Primo costruttore ufficiale

Hyundai parteciperà ufficialmente alla World Time Attack Challenge a Sidney, in Australia.
Hyundai alla World Time Attack Challenge con una i30 Fastback N

Grande ingresso nel World Time Attack Challenge di quest’anno: Hyundai è il primo costruttore che entra ufficialmente con una i30 Fastback N. L’evento si svolgerà dal 18 al 19 ottobre in Australia, al Sydney Motorsport Park.

I dettagli dell’auto per la WTAC

La WTAC vede solitamente squadre da corsa, compagnie di auto tuning o semplici privati che vogliono mettere alla propria i propri veicoli. Invece, iscrivendo una i30 Fastback appositamente modificata, Hyundai diventa il primo produttore a partecipare a tale evento e correrà nella classe Clubsprint. Lo Hyundai High Performance Team ha sviluppato nella propria sede in Corea del Sud un propulsore più potente per l’auto, con una messa a punto sulla ECU (centralina elettronica di controllo del motore) su misura, un turbocompressore e un intercooler aggiornati, mentre i componenti in serie del motore sono stati mantenuti. L’australiano Sammy Diasinos, che ha lavorato anche in Formula 1, ha sviluppato il pacchetto aerodinamico da corsa, con un grande splitter anteriore che produce 250 kg di carico a 200 km/h e uno spoiler posteriore che eroga 450 kg.

Splitter e spoiler per aumentare il carico aerodinamico

«La grande sfida con la classe Clubsprint è che siamo piuttosto limitati con i cambiamenti aerodinamici che possiamo portare alla macchina» ha detto Diasinos. «Ma con lo splitter anteriore e il lo spoiler posteriore dovrebbe esserci un aumento significativo della deportanza e della capacità in curva dell’auto». Alcune parti della i30 N Project C saranno sulla Fastback N, tra cui un cofano in fibra di carbonio e cerchi in lega di OZ Racing.

Leggi altri articoli in Notizie

Commenti chiusi

Articoli correlati