Trofei Renault Rally | Si chiude il Trofeo Twingo R1 Internazionale al Rally di Bassano. Catalini già campione

Presenti anche Biasion e Rossetti

Ultimo atto per il Trofeo Twingo R1 Internazionale, che fa tappa nell'appuntamento conclusivo dell'IRCup del Rally di Bassano. Record di presenze, due invece gli equipaggi trofeisti tra cui i campioni 2019 Catalini e Salotti
Trofei Renault Rally | Si chiude il Trofeo Twingo R1 Internazionale al Rally di Bassano. Catalini già campione

Sebbene il verdetto più importante sia stato già emesso, manca ancora un appuntamento prima di chiudere la stagione del Trofeo Twingo R1 Internazionale, una delle competizioni nell’orbita dei monomarca Renault che abbiamo trattato quest’anno.

Gli equipaggi del Twingo R1 in gara al Rally di Bassano

Il trofeo infatti giunge al quinto appuntamento legato al calendario dell’International Rally Cup a cui è abbinato, ovvero il Rally Città di Bassano, che taglia il traguardo delle 36 edizioni. Al via si presenterà l’equipaggio che ha già vinto con una gara d’anticipo il Twingo R1 Internazionale 2019, ovvero quello formato da Gabriele Catalini e Michael Salotti. Il duo della scuderia Costa Ovest ha ottenuto in questa stagione tre successi più una piazza d’onore in quattro gare, tanto è bastato per laurearsi campioni del monomarca Renault al precedente Rally del Casentino. Catalini al momento è saldo nella classifica del campionato con un bottino di 129,55 punti, una quota irraggiungibile per il diretto inseguitore Lorenzo Lanteri, fermo al secondo posto con 89,25 punti e capace comunque di scalzare il rivale dalla vetta in alcune occasioni quest’anno, come dopo il Rally Piancavallo.

In tutto saranno soltanto due gli equipaggi del Twingo R1 al via del Rally di Bassano: oltre al binomio campione ci saranno anche Matteo Ceriali e Michael Savio, equipaggio portacolori di Meteco Corse reduce dai terzi posti ottenuti nel Piancavallo ed al Rally del Taro.

Panoramica del Rally di Bassano 2019: presenti anche Biasion e Rossetti

Il Rally di Bassano vedrà gli equipaggi in gara competere nella zona dell’altopiano di Asiago e del massiccio del Grappa, lungo un percorso di otto prove speciali tra cui la nuova Colceresa, che richiama il comune in provincia di Vicenza frutto dall’unione tra Mason Vicentino e Molvena, istituitosi nel febbraio di quest’anno. La gara comincerà venerdì 27 settembre con lo shakedown e la partenza, mentre sabato si entra nel vivo con le prove speciali, per poi concludersi nella stessa giornata con l’arrivo delle vetture in gara in piazza della Libertà a Bassano alle ore 21 in punto. L’evento potrà fregiarsi di due apripista di pregio, ovvero Miki Biasion (a bordo della vettura zero) e Luca Rossetti con Eleonora Mori, vincitore della gara nel 2018. In tutto gli iscritti al Bassano saranno poco più di 180, un numero record, divisi tra i 128 per il rally moderno e i 54 in quello storico.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati