Formula E | Jaguar riconferma Evans per la prossima stagione

Dopo ottimi risultati e una vittoria

Jaguar Racing ha scelto Mitch Evans anche per la prossima stagione della Formula E, dopo aver vinto l'ePrix di Roma in quest'ultima annata.
Formula E | Jaguar riconferma Evans per la prossima stagione

Non poteva esserci altra notizia per Mitch Evans: il neozelandese è stato riconfermato da Jaguar Racing in Formula E anche per la prossima stagione, dopo aver vinto l’ePrix di Roma e aver tenuto a lungo le chance per lottare per il titolo piloti.

Evans confermato dopo un’ottima stagione

Evans prenderà via quindi alla sua quarta presenza nel campionato elettrico, sempre disputato con la squadra britannica. Nel 2018-19 sono arrivati dei risultati importanti: oltre alla prima vittoria per il marchio a Roma, l’ex GP2 ha conquistato anche due secondi posti ed era in lizza matematicamente per lo scettro prima del doppio appuntamento di New York. La Stagione 6 potrebbe essere quindi quella giusta, almeno per puntare a obiettivi maggiori: «Sono davvero felice di rimanere nel team per la quarta stagione consecutiva. Ho potuto assaggiare il gusto della vittoria assieme al team e ora voglio sempre di più! Il team sta diventando sempre più forte e qui mi sento a casa. Sono determinato nello spingere forte per migliorare assieme al team, costruendo sulla base della passata stagione un anno in cui avremo il compito di portare a casa più punti, più podi e più vittorie».

Ancora nessun nome per il secondo volante

«Siamo davvero molto felici che Mitch abbia deciso di legarsi a lungo termine con Jaguar», ha dichiarato James Barclay, Team Director di Panasonic Jaguar Racing. «Rimarrà uno dei capisaldi del team anche nel futuro. Siamo cresciuti assieme nelle ultime tre stagioni e abbiamo sviluppato un team vincente, capace di lottare per il vertice di una categoria così competitiva come la Formula E». Non si sa ancora il nome del secondo pilota, che verrà annunciato il 2 ottobre durante la presentazione della campagna 2019-20.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Formula E

Commenti chiusi

Articoli correlati