WRC | Rally Turchia 2019, Kris Meeke svetta nello shakedown seguito dagli Hyundai [VIDEO]

Riviviamo lo shakedown del Rally Turchia

Kris Meeke torna a primeggiare in uno shakedown: nella prova generale del Rally Turchia è primo seguito da Mikkelsen e Neuville. Solo quarto Tanak. Video highlights
WRC | Rally Turchia 2019, Kris Meeke svetta nello shakedown seguito dagli Hyundai [VIDEO]

Toyota Gazoo Racing comincia la sua spedizione al Rally di Turchia subito da protagonista, ma non è il favorito Ott Tanak a mettersi in mostra: nello shakedown di Değirmenyanı – İçmeler da 4,70 km ad ottenere infatti il miglior tempo è il compagno di squadra, Kris Meeke.

I primi posti dello shakedown e le novità della Toyota Yaris WRC

Per la quarta volta in questa stagione (dopo il Rally di Monte Carlo, Messico e Tour De Corse) il britannico svetta nella prova generale di un evento WRC, fermando le lancette a 3:25.3, miglior riscontro cronometrico ottenuto nel secondo dei suoi tre giri. Pur essendo il suo debutto assoluto in Turchia (ricordiamo che l’anno scorso stava vivendo una specie di anno sabbatico fuori dal Mondiale, dopo il licenziamento da parte di Citroen), Meeke parte subito alla grande pur ammettendo di essersi limitato a soli tre passaggi per preservare la vettura per il resto del weekend.

Il Rally Turchia infatti è noto per i suoi sterrati aspri, non compatti, implacabili in caso di alte velocità e forieri di potenziali forature, come si è visto l’anno scorso quando l’evento rientrò nel calendario WRC. La Toyota Yaris, tra l’altro, è stato ulteriormente aggiornata per l’occasione, con una serie di modifiche agli assetti degli ammortizzatori (alcune parti sono state alleggerite, per esempio) dopo i buoni riscontri di queste novità sull’auto di Juho Hänninen all’ultimo Rally Italia Sardegna. L’ingegnere capo di Toyota Gazoo Racing, Tom Fowler, ha rivelato che queste parti erano già segnate sui documenti di omologazione dallo scorso gennaio, ma solo ora verranno utilizzate. Staremo a vedere i frutti di queste migliorie nel weekend.

Tornando al caldo shakedown di stamattina (temperature sui 30 gradi nella zona sudovest dell Paese turco), sul podio troviamo due piloti Hyundai Motorsport, ovvero Andreas Mikkelsen, secondo ad 1 secondo da Meeke, e Thierry Neuville, a due decimi di secondo dal compagno di squadra. Solo quarto, a 1,4 secondi dal miglior tempo, Tanak: per lui come per i primi tre piloti a precederlo il riscontro più basso arriva al secondo giro, poi peggiorandolo di poco in quello successivo. Ricordiamo però che anche l’anno scorso i primi approcci dell’estone al Turchia non furono molto brillanti all’inizio, per poi rovesciare la situazione a suo favore grazie anche alle sfortune dei suoi rivali.

Buoni riscontri per Suninen, meno per Ogier

Quinto posto per Teemu Suninen, ma qui bisogna soppesare i tempi ottenuti dal finlandese, visto che quelli del suo primo giro erano i migliori della top ten, giovandosi delle gomme dure: poi però i già citati quattro avversari prima dell’alfiere di M-Sport hanno abbassato la soglia ottenuta dal pilota. Se il team di Richard Millener offre un barlume di buone prestazioni dopo quelle opache degli ultimi appuntamenti WRC, Citroen invece fatica ancora una volta visto che Sébastien Ogier è solo sesto, a 3 secondi tondi di ritardo dal miglior tempo. Il suo compagno di squadra Esapekka Lappi non fa meglio, visto che è ottavo a 5 decimi di secondo dal francese: per lui anche una foratura nel primo giro a complicare la mattinata.

Settimo Jari-Matti Latvala, mentre la top ten dello shakedown si chiude con il nono posto di Dani Sordo ed il decimo di Pontus Tidemand, che però lamenta dei problemi all’interfono sulla sua Ford Fiesta WRC. Da notare che tutti i piloti nei primi dieci posti hanno corso per non più di tre giri, mentre il resto degli equipaggi sotto la top ten non è andato oltre i due passaggi.

Gus Greensmith è il migliore dello shakedown per il WRC2 Pro, categoria in cui è rientrato dopo i due precedenti appuntamenti in cui ha sostituito l’infortunato Elfyn Evans (che rivedremo in Galles) alla guida della Ford Fiesta WRC; nel WRC2 svetta a sorpresa l’indiano Gill Gaurav, su Ford Fiesta R5 ed appena al suo secondo appuntamento rally in questa stagione.

Da stasera comincia il programma di gara del Rally di Turchia 2019: qui tutti i dettagli con gli orari.

Rally Turchia 2019, shakedown: la top ten

POS.PILOTAVETTURATEMPO
1.Kris MeekeToyota Yaris3min 25.3sec
2.Andreas MikkelsenHyundai i20+1.0sec
3.Thierry NeuvilleHyundai i20+1.2sec
4.Ott TänakToyota Yaris+1.4sec
5.Teemu SuninenFord Fiesta+2.2sec
6.Sébastien OgierCitroën C3+3.0sec
7.Jari-Matti LatvalaToyota Yaris+3.2sec
8.Esapekka LappiCitroën C3+3.5sec
9.Dani SordoHyundai i20+4.0sec
10.Pontus TidemandFord Fiesta+5.6sec

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati