WRC | Hayden Paddon ci riprova: nuova occasione nel Mondiale Rally grazie a M-Sport

Paddon correrà in Galles e soprattutto Australia

Ora è ufficiale: dopo aver mancato la prima possibilità in Finlandia, Hayden Paddon torna nel WRC. Per lui un impegno con la Ford Fiesta R5 al Rally Galles e soprattutto al Rally Australia, con la Fiesta WRC Plus
WRC | Hayden Paddon ci riprova: nuova occasione nel Mondiale Rally grazie a M-Sport

Il campionato WRC 2019 sta diventando sempre più la terra delle seconde possibilità: prima Kris Meeke che dopo l’esilio (chiamiamolo così) di quasi un anno dal Mondiale ci ritorna ingaggiato da Toyota Gazoo Racing, poi Craig Breen che a metà stagione ottiene a sorpresa una chiamata da Hyundai Motorsport (con la conferma della partecipazione in un altro appuntamento dopo il Rally di Finlandia) ed inoltre Hayden Paddon, che doveva esserci pure lui in Finlandia, per poi perdere la sua occasione che riavrà invece a fine anno.

Il tumultuoso ritorno nel WRC di Hayden Paddon e gli altri progetti

Concentriamoci sul pilota neozelandese, ripassando velocemente i suoi ultimi, intensi mesi: M-Sport strinse un accordo con Paddon per farlo correre in occasione della prova scandinava del WRC, in qualità di terzo pilota sulla Ford Fiesta WRC assieme al navigatore John Kennard. Poi, nei test che precedettero la gara, la vettura dell’equipaggio si ribaltò per una fatalità, andando quasi a pezzi (sintesi brutale: qui tutti i dettagli). Piegato dall’occasione persa di rientrare, almeno per una sola gara ed approfittare della vetrina, nel campionato iridato dopo la chiusura del contratto alla fine dello scorso anno con Hyundai Motorsport, ma non spezzato: mentre l’altro escluso dal WRC Craig Breen otteneva sempre più credito dalla scuderia di Alzenau diretta da Andrea Adamo, Paddon proseguiva nel lavoro per aprirsi nuove possibilità, conscio di poter dare ancora qualcosa ai massimi livelli.

E così, consolato dalla nuova avventura come pioniere della Hyundai Kona EV, prima elettrica della casa coreana (nonché in assoluto, per ora) ad essere impiegata nelle competizioni rally e la vittoria lo scorso mese della FIA Pacific Cup all’interno del FIA Asia Pacific Rally Championship (con Hyundai!), il neozelandese ha ritrovato poco tempo dopo la strada per il WRC, come è stato confermato recentemente dal medesimo pilota. La sua nuova occasione se la giocherà quasi vicino a casa, ovvero al prossimo Rally Australia che chiuderà dal 14 al 17 novembre la stagione 2019 del Mondiale.

Paddon al via al Rally del Galles ed in Australia

La vettura ed il copilota saranno nuovamente quelli che si sarebbero presentati in Finlandia, ovvero la Ford Fiesta WRC di M-Sport e John Kennard. Non solo: la marcia di avvicinamento all’Australia di Paddon contemplerà una incursione al precedente Rally del Galles di inizio ottobre, dove il kiwi inizierà a riprendere la mano con l’ambiente guidando la Fiesta R5 che compete all’interno del WRC2 Pro. Questo è il frutto di un lavoro paziente, ostinato e certosino portato avanti dal pilota in questi ultimi tempi, cercando di ottenere l’appoggio con sponsor e finanziatori in modo tale da potersi garantire, se non in extremis poco ci mancava, la possibilità di rientrare nel Mondiale.

E così il neozelandese riprenderà in un certo senso dove aveva interrotto con le vetture WRC Plus, ovvero da quella Australia che lo scorso anno lo vide chiudere la gara al secondo posto, miglior risultato della stagione (consideriamo il futuro Galles una specie di preludio). Ai tempi Paddon correva con la Hyundai i20 Coupé WRC e pareva sul punto di essere confermato per il 2019: poi si è abbattuto l’uragano Sébastien Loeb, il suo ingaggio a sorpresa e il neozelandese fu sacrificato.

Nessuna pressione per Hayden Paddon

Il pilota ha dichiarato al riguardo che dopo la delusione del Rally di Finlandia «non esisteva proprio che lasciassimo terminare così le cose, ed assieme a M-Sport, abbiamo lavorato duro per trovare una soluzione. Non ringrazierò mai abbastanza tutti quelli che si sono spesi ad aiutarmi e supportarmi».

Certi amori fanno giri immensi poi ritornano: e così Paddon torna sul luogo del delitto senza però sentire il peso della pressione: «Non consideriamo queste gare come una “ultima possibilità”. Vogliamo rilassarci e goderci l’intera esperienza che permetterà ai risultati di arrivare naturalmente. Questi sono entrambi appuntamenti che conosciamo bene e mi sento su un buon livello», sostiene Paddon a proposito del Galles e dell’Australia, confermando il fatto di essere pronto per buoni risultati «ma è importante non andare a inseguirli, piuttosto lasciali semplicemente arrivare in maniera naturale».

Commenta infine il team principal di M-Sport, Richard Millener: «In Australia, penso sia chiaro cosa [Hayden Paddon] si proponga di fare in quella gara e sarà bello vederlo tornare a lottare contro gli altri piloti abituali del WRC. Dopo quello che è successo nel periodo seguente alla Finlandia, era chiaro che molti fan fossero desiderosi nel vedere Hayden di nuovo al volante. Gli abbiamo fornito alcuni punti di vista e consigli su ciò che era necessario per competere di nuovo con noi e in tre settimane era praticamente pronto».


Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Notizie

Commenti chiusi

Articoli correlati