CIR

CIR | Ford Racing al Friuli Venezia Giulia, tra certezze ed una novità: Andolfi Jr sulla Fiesta R2

Gli equipaggi Ford Racing al Rally Friuli

In occasione dell'imminente Rally Friuli Venezia Giulia Ford Racing schiera tre equipaggi, capitanati da Campedelli sulla Fiesta R5, Campanaro con la R1 e - novità - Andolfi Jr sulla R2
CIR | Ford Racing al Friuli Venezia Giulia, tra certezze ed una novità: Andolfi Jr sulla Fiesta R2

Ford Racing si prepara a chiudere i conti della stagione puntando ad andare in fuga al Rally del Friuli Venezia Giulia, terzultimo appuntamento del Campionato Italiano Rally 2019 in programma questo weekend.

Camepedelli e Canton alla seconda uscita con la nuova Ford Fiesta R5

Impegnato su due classi e nella competizione tra i costruttori, il team ripone le proprie speranze sull’equipaggio Orange1 Team M-Sport formato da Simone Campedelli e Tania Canton, che nella prova su asfalto di ritorno dopo due anni fuori dal CIR correranno per la seconda volta con la nuova Ford Fiesta R5 (mentre per Campedelli sarà la quinta volta in gara nell’evento del Friuli Venezia Giulia). La nuova versione della vettura ha dato ottimi riscontri grazie al secondo posto ottenuto dal cesenate al precedente Rally di Roma Capitale, valido anche per l’ERC e quindi all’interno di un contesto competitivo di livello europeo. Per affinare ulteriormente il rapporto tra l’equipaggio e la nuova Fiesta R5, M-Sport (che ha prodotto in Polonia la vettura e ne cura la preparazione durante i rally) ha predisposto alcuni test con Campedelli e Canton per migliorarne ulteriormente lo sviluppo (ma si è trattato di una mezza giornata rivolta «più allo sviluppo della macchina in vista della Germania [Il Rally inserito nel WRC, ndr] che in preparazione della prossima gara», come ha spiegato lo stesse cesenate. Ma tutto è utile, alla fine, soprattutto per affinare il mezzo sul fondo asfalto).

Attualmente il pilota d’arancione vestito è secondo in classifica Tricolore a 12,75 punti dal leader Giandomenico Basso, distanziando il terzo posto di Luca Rossetti con 5,25 lunghezze. Una buona posizione, ma è logico per Campedelli che dal Friuli in poi bisognerà ottenere al meglio solo vittorie per regalarsi il primo nonché tanto agognato primo titolo di campione italiano. Ford, a sua volta, è prima tra i costruttori con un vantaggio di 6,25 punti.

Il morale del pilota è alto, come sentenzia in una serie di dichiarazioni rilasciate al sito di ACI Sport: «Direi che finora abbiamo avuto una stagione positiva. Io, Tania e il team siamo stati sempre consistenti e costanti e, questo si rispecchia nei risultati ottenuti: tre secondi posti e una vittoria [al Targa Florio, ndr]. L’unico rimpianto finora è il weekend in Sardegna dove abbiamo pagato a caro prezzo la trasferta con la rottura dell’idroguida. […] Ora siamo secondi in classifica di campionato e vogliamo sicuramente fare ancora meglio».

Se tra i suoi avversari Campedelli fa notare che Rossetti correrà in casa e sarà il più motivato, d’altro canto ostenta una certa serenità: «[…] Siamo nella miglior squadra, restiamo abbastanza tranquilli e consapevoli che possiamo essere veloci con la Ford. Al tempo stesso restiamo comunque con i piedi per terra e l’obiettivo principale è rendere la macchina ancora più veloce, al top, più veloce. Al momento il salto di qualità che ci aspettavamo al Rally di Roma non c’è stato, quindi l’obiettivo è continuare a lavorare sulla vettura e puntare al massimo rendimento. Speriamo nella pioggia a Udine che potrebbe livellare i valori in gara».

Gli altri fronti Ford Racing: Andolfi Jr entra nel CIR 2019 con la Fiesta R2

Al debutto in gara nel precedente Rally di Roma Capitale, la nuova Ford Fiesta R1 non ha deluso le attese e ha ottenuto un indiscutibile successo con l’equipaggio formato da Daniele Campanaro ed Irene Porcu, supportati da TH Motorsport ed ERTS Hankook Competition, in prima linea per dare man forte al loro programma. Dominatore nella classe R1 nella gara laziale, l’equipaggio sarà in buona compagnia perché nella dirimpettaia R2 troverà un’altra Ford Fiesta, anch’essa nuovo modello e parimenti gestita da TH Motorsport e supportata da ERTS Hankook Competition. A bordo Fabrizio Andolfi Jr, che continua la tradizione di famiglia nei rally, con alle note Stefano Savoia.

Andolfi è il fratello maggiore di Fabio, impegnato nel WRC2, ed è reduce dal successo con l’Abarth 124 Rally nella classe R-GT nazionale di due anni fa. Poi un 2018 con all’attivo solo il Rally dei Nuraghi e del Vermentino, e tre gare quest’anno disputate in classe A7 e S2000: ora il ritorno nelle competizioni italiane in classe R2 come nuova scommessa ed investimento sui giovani da parte di Ford Racing.

Quest’ultima infine ricorderà al Rally del Friuli Venezia Giulia il suo collaboratore scomparso improvvisamente nei giorni scorsi, il fotografo Leonardo D’Angelo, con un omaggio che campeggerà sulle Fiesta in gara.

Crediti Immagine di Copertina: ACI Sport

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in CIR

Commenti chiusi

Articoli correlati