WRC | Rally Finlandia 2019, penultima giornata: Tanak inossidabile, ma Lappi resta in scia

La cronaca dalla PS16 alla PS19

La seconda tappa del Rally Finlandia termina con la leadership di Ott Tanak, padrone della gara assieme alle prestazioni esaltanti di Esapekka Lappi. Mikkelsen migliore degli Hyundai
WRC | Rally Finlandia 2019, penultima giornata: Tanak inossidabile, ma Lappi resta in scia

Il Rally di Finlandia 2019 chiude la sua penultima giornata con la lotta per il vertice quasi decisa, perché salvo colpi di scena (e lui se ne intende) Ott Tanak veleggia verso il bis dopo la vittoria nello scorso anno. Ma attenzione ad uno scatenato Esapekka Lappi, raramente visto in un tale stato di grazia in questa stagione. In generale, ancora una volta, il Finlandia per il resto arride principalmente ai piloti di queste latitudini: vediamo cosa è successo nel giro pomeridiano della seconda tappa.

Rally Finlandia 2019: la PS16

La notizia più eclatante della PS16, secondo giro della Pihlajakoski che apre il pomeriggio, è il sorpasso di Esapekka Lappi ai danni di Jari-Matti Latvala nella classifica assoluta. Il pilota Citroen conquista infatti il miglior tempo portandosi così alle spalle del leader Ott Tanak con un ritardo di 12,4 secondi: più o meno gli stessi che aveva il finlandese di Toyota (scivolato al terzo posto con 4 secondi di gap da Lappi) alla fine della mattinata di oggi. Latvala ammette un ritmo più blando rispetto alle prove precedenti, anche per evitare un nuovo smacco dopo lo scontro con la roccia avvenuto nella PS14 di Kakaristo; addirittura rivela di volersi concentrare, quasi rassegnato, a lottare principalmente per i punti del Mondiale costruttori (d’altronde, logica vuole che le indicazioni gerarchiche in casa Toyota privilegino Tanak, attualmente in testa nella classifica piloti, rispetto agli altri compagni di squadra).

In tutto ciò, Sébastien Ogier riesce a conquistare il quarto miglior tempo e l’altrettanto quarto posto assoluto (a 2,5 secondi dal podio) ai danni di un Andreas Mikkelsen timoroso di aver rimediato una foratura. Segno che il francese stia piano piano recuperando la forma perduta dopo una notte insonne per problemi fisici.

Rally Finlandia 2019: la PS17

Segue la PS17 di Päijälä 2, che ricordiamo è la più lunga del Rally di Finlandia (ben 22,87 km), con il ritorno in pompa magna di Tanak, che si prende il miglior tempo e ribadisce il suo vantaggio assoluto su Lappi con 14,4 secondi. L’allungo dell’estone distanzia anche il compagno di squadra Latvala, ora a 8 secondi tondi dal piazzamento del pilota Citroen.

La lotta per il quarto posto entra nel vivo, con Ogier che si ritrova Mikkelsen e Craig Breen appaiati globalmente a quasi cinque secondi di ritardo da lui; il resto della top ten non conosce novità, con Thierry Neuville che non si schioda dal settimo posto, seguito dai due M-Sport Teemu Suninen e Gus Greesnmith, e Kalle Rovanpera che chiude ed è sempre primo nel WRC2 Pro.

Rally Finlandia 2019: la PS18

Lappi prosegue il suo momento d’oro nella PS18 della Kakaristo 2, prova speciale che raccoglie i fasti della leggendaria Ouninpohja: il pilota Citroen ottiene il miglior tempo e resta secondo dietro a Tanak, migliorando il proprio svantaggio di qualche decimo di secondo. Sono cinque invece i decimi che separano l’estone dall’ottenere lui medesimo il miglior riscontro cronometrico nella PS18.

Una lotta quindi equilibrata e che sembra restringersi sempre più ad una tenzone tra Tanak e Lappi, con quest’ultimo quasi allo stremo con le gomme ma deciso più che mai a concludere nel migliore dei modi questa seconda giornata. Intanto, il compagno di squadra Ogier saluta per quattro decimi il quarto posto, su cui torna Mikkelsen, mentre Breen si ferma al sesto con quasi cinque secondi di ritardo dal francese. L’irlandese si complimenta con il compagno di squadra norvegese ed ammette il fatto che stia riprendendo la mano con un evento WRC, visto che negli ultimi sei mesi ha vissuto praticamente in vacanza (parole sue).

Piove sul bagnato per l’altro Hyundai Neuville, sempre stabile al settimo posto ma alle prese con un impatto sospetto al posteriore della sua i20 Coupé WRC, che ha un po’ inficiato le prestazioni della vettura.

Rally Finlandia 2019: la PS19

La seconda tappa del Rally di Finlandia 2019 si chiude con la ripetizione della Leustu, valida come PS19. Termina il «clean run» di Tanak, come l’ha definito a fine giornata l’estone, con il primato nella classifica assoluta, seguito da un raggiante Lappi reduce da un pomeriggio andato al di là di ogni sua rosea previsione, come ammette alla fine.

I secondi che dividono il pilota Citroen da Tanak sono 16,4, mentre Latvala sembra ormai rassegnato a mantenere il podio per ottimizzare al meglio le risorse Toyota rimaste in gara: l’estone dovrà preoccuparsi di vincere (sperando non avvengano colpi di scena clamorosi come quello che ha cancellato il trionfo certo al precedente Rally Italia Sardegna) e blindare sempre di più il suo primo posto nella classifica piloti, mentre il finnico dovrà contribuire al saldo dei punti per i piazzamenti nei costruttori, viste le difficoltà di Meeke (oggi ritiratosi).

Quarto posto per Mikkelsen, vittorioso nella PS19 nonché bravo nel riprendersi la posizione ai piedi del podio e tenere a bada Ogier, in recupero di forze ma a 2,6 secondi dal norvegese che rappresenta al momento il pilota Hyundai meglio piazzato nella classifica del Finlandia (e che promette scintille per domani). Il suo compagno di squadra, Breen, è sesto dopo una PS19 non positiva come generalmente lo sono state le altre, con il rischio per l’equipaggio della terza i20 di uscire spesso fuori strada. Settimo Neuville, anche oggi mai veramente in lotta, così come gli M-Sport Sunininen, sempre ottavo, e Greensmith, sempre nono.

Passeggia sul velluto Kalle Rovanpera, decimo con la Skoda Fabia R5 ed inossidabile primo nel WRC2 Pro. Non va altrettanto bene a Pierre-Louis Loubet, anche lui sulla vettura ceca ma in lotta nel WRC2 dei privati, che guidava in testa sino alla penultima prova di oggi. Poi, nella PS19, un inconveniente alla vettura gli fa perdere circa sette minuti e la leadership, ora appannaggio di Nikolay Gryazin, anch’egli su Fabia R5. Tom Kristensson chiude anche oggi primo nello Junior WRC, dove il nostro Enrico Oldrati staziona al quinto posto.

Domani il Rally di Finlandia ci consegnerà il vincitore (quasi) annunciato dopo le ultime quattro prove speciali: qui il programma con gli orari italiani.

Rally Finlandia 2019: la classifica dopo la seconda tappa

POS.#PILOTATEMPODISTACCO
1.8O. TÄNAK2:08:49.4
2.4E. LAPPI2:09:05.8+16.4
3.10J. LATVALA2:09:18.2+28.8
4.89A. MIKKELSEN2:09:39.9+50.5
5.1S. OGIER2:09:42.5+53.1
6.42C. BREEN2:09:48.5+59.1
7.11T. NEUVILLE2:10:08.7+1:19.3
8.3T. SUNINEN2:10:54.7+2:05.3
9.33G. GREENSMITH2:12:59.1+4:09.7
10.21K. ROVANPERÄ2:15:22.9+6:33.5
11.44N. GRYAZIN2:17:50.8+9:01.4
12.49J. HUTTUNEN2:18:02.9+9:13.5
13.24E. CAMILLI2:19:37.1+10:47.7
14.48J. KRISTOFFERSSON2:19:54.0+11:04.6
15.41P. LOUBET2:24:10.8+15:21.4

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati