WRC | Rally Finlandia 2019, PS2-8: Toyota scatenati, inseguono Lappi e Breen

Latvala al momento in testa

Facciamo il punto sulle prime otto prove speciali del Rally Finlandia2019: Toyota furoreggia con i suoi equipaggi. Latvala è in testa, seguito da Tanak e Meeke. Ottimi Lappi e Breen
WRC | Rally Finlandia 2019, PS2-8: Toyota scatenati, inseguono Lappi e Breen

Sebbene quanto stia avvenendo al Rally di Finlandia 2019 per un attimo sia passato in secondo piano rispetto alla bomba lanciata da Sébastien Ogier (ovvero che la prossima stagione sarà la sua ultima, per dedicarsi maggiormente alla famiglia: ne parleremo meglio in questi giorni), la competizione nel WRC continua con la prima giornata del nono round del campionato: un inizio molto battagliero ed equilibrato, visto che alla fine del giro mattutino i primi cinque piloti erano racchiusi in un intervallo di circa dieci secondi. Una situazione che diventa sempre più bilanciata nel pomeriggio: vediamo nel dettaglio cosa è successo dalla PS2 alla PS8.

Rally Finlandia 2019: la PS2

Avevamo lasciato Thierry Neuville in testa dopo la prima prova speciale di ieri, che ha rotto il ghiaccio nel tracciato cittadino a fondo misto di Harju; dietro il belga di Hyundai Motorsport si era piazzato Ott Tanak, che già dalla PS2 di Oittila, 19,34 km che hanno aperto la giornata odierna, conquista la leadership assoluta (nonostante abbia aperto la strada, ma questo dimostra come la Yaris WRC sia davvero al top rispetto alla concorrenza), mentre il compagno di squadra in Toyota Gazoo Racing Jari-Matti Latvala ottiene il miglior tempo.

Il finlandese non è l’unico a spiccare nella seconda prova speciale della gara di casa, visto che il successivo miglior riscontro cronometrico è del connazionale Esapekka Lappi, su Citroen C3 WRC, ad un solo decimo di secondo da Latvala. Al di là dell’exploit del pilota navigato da Janne Ferm, sono le Toyota a dare grande prova di sé con Kris Meeke autore del terzo miglior tempo, ed una classifica assoluta che vede all’inizio di oggi i tre alfieri della Yaris WRC in vetta.

In tutto ciò, ci si può chiedere che diavolo di fine abbia fatto Thierry Neuville. Presto detto: il belga e gli altri compagni di squadra (Craig Breen ed Andreas Mikkelsen) soffrono con l’assetto della i20 Coupé WRC, problemi che lo stesso pilota attualmente terzo nella classifica iridata imputerà poi al fatto che i test con il nuovo set-up dell’auto siano stati fatti in condizione di pioggia, e non di asciutto come è avvenuto nella mattinata. I grattacapi con l’assetto sono un copione già visto in casa Hyundai, basti pensare al calvario di Neuville al recente Rally Italia Sardegna, o su fondo asfalto al Tour De Corse. Per la cronaca, Breen è sesto, seguito da Mikkelsen, mentre Neuville è nono. La top ten della PS2 si completa con gli M-Sport nella coda dei primi dieci, ovvero Teemu Suninen e Gus Greensmith, alla sua seconda uscita stagionale con la Ford Fiesta di classe WRC Plus.

Rally Finlandia 2019: la PS3 e PS4

Non cambia molto nella PS3 di Moksi 1, la più lunga di oggi con i suoi 20,04 km, né con la PS4 di Urria 1, 12,28 km: i ragazzi Toyota continuano a furoreggiare con Tanak sempre leader assoluto, Meeke autore del miglior tempo nella terza prova speciale (sbaglia nella quarta, con una sbavatura che avrebbe potuto costargli caro, ma non perde secondi preziosi) e Latvala invece in quella dopo. In generale sono proprio gli equipaggi delle Yaris WRC a svettare con i tempi più veloci, sebbene nella PS4 Breen ottenga il secondo miglior riscontro cronometrico. Segno di un feeling in crescita tra l’irlandese e la vettura, coronato dal quinto posto assoluto in classifica, sebbene ad un solo decimo di secondo da un anonimo Ogier. Va peggio a Neuville, che non si schioda dal nono posto, mentre le cose continuano ad andare per il verso giusto a Lappi, quarto assoluto dopo la PS4 e capace di dare prova di quella velocità e quel feeling giusto che gli mancava da tempo (sarà l’aria di casa, che nel 2017 gli diede anche la vittoria nel Rally di Finlandia, o il nuovo assetto della C3 WRC: chissà).

Rally Finlandia 2019: la PS5

Il momento d’oro dei Toyota conosce un momento di leggero spavento nella PS5 di Ässämäki 1 (12,33 km): da un lato Tanak cementa la sua leadership conquistando il miglior tempo, dall’altro lato Meeke e Latvala forano entrambi. La cosa però non scalfisce più di tanto i due dietro l’estone, perché restano comunque sul podio assoluto perdendo una manciata di secondi (per dire, Latvala ha un ritardo dopo la PS5 di 5,4 secondi da Tanak, seguito da Meeke a 4 decimi: inezie).

C’è da dire che un Lappi indiavolato si porta a un secondo ed un decimo dal podio, guadagnando terreno rispetto alla speciale precedente; a tre secondi dal finlandese insegue invece un altrettanto sorprendente Breen, sempre più a suo agio con la i20 ed autore del secondo miglior tempo nella quinta prova. Sostanzialmente invariate le altre posizioni della top ten, con Ogier, Mikkelsen, Neuville, Suninen e Greensmith a chiudere i primi dieci posti, e il giovane finnico Kalle Rovanpera (su Skoda Fabia R5) undicesimo nonché primo nel WRC2 Pro (ribadiamo perciò il concetto: l’aria di casa fa bene ai piloti locali, che notoriamente dominano l’albo d’oro del Rally Finlandia).

Rally Finlandia 2019: la PS6

La mattinata si conclude con la prova più a nord del programma, ovvero la PS6 di Äänekoski 1 da 7,80 km. Latvala non corre ma vola, ottenendo il miglior tempo e scavalcando il compagno Meeke nella assoluta, dove si piazza secondo a 5,4 secondi da Tanak. Ma impressiona anche Breen, che ottiene nuovamente un ottimo riscontro cronometrico alle spalle di Latvala, con un ritardo di solo un decimo. Attenzione però al terzo miglior tempo: lo ottiene Neuville, che ha iniziato a capire come gestire al meglio il set-up della vettura, come afferma poi a fine prova. Di conseguenza il belga risale all’ottavo posto assoluto, a 11,3 secondi dal sesto occupato da Ogier (nel mezzo ci corre Mikkelsen, settimo). Lappi mantiene una distanza minima dal podio, Ogier non muta la sua situazione così come gli M-Sport, mai particolarmente incisivi. La mattina si chiude nel WRC2 Pro con il dominio di Rovanpera, mentre nel WRC2 Pierre-Louis Loubet su Skoda Fabia R5 riesce a piazzare più di venti secondi di gap dall’inseguitore (altro pilota di casa) Jari Huttunen.

Rally Finlandia 2019: le PS7 ed 8

Il pomeriggio si apre con il secondo giro della Moksi e con un colpo di scena: non troviamo più Tanak sulle vette assolute (che inizia a pagare il fatto di dover fare da battistrada) ma il compagno di squadra Latvala, che ottiene il miglior tempo. Ma la situazione che si viene a creare ha dell’incredibile, perché il podio è sempre appannaggio dei Toyota, visto che l’estone scivola al secondo posto e Meeke e terzo: ma tutti e tre sono racchiuso nell’infinitesimale spazio di 5 decimi di secondo.

Lappi, autore del secondo miglior tempo della Moksi 2, resta sempre ad un secondo dal terzo posto, mentre Breen staziona sempre al quinto cedendo circa sei secondi dal rivale su Citroen per un problema con l’apertura del cofano che ha compromesso la visibilità. Ogier vittima di un curioso imprevisto, ovvero la fuoriuscita dell’estintore dalla sua vettura. Invariata il resto della classifica assoluta.

Veniamo alla PS8 di Urria 2, dove l’equilibrio in cima viene spinto a livelli spasmodici: un redivivo Mikkelsen vince la prova sebbene la vettura pare accusi una perdita d’olio, seguito a tre decimi da Lappi e ad un secondo da Latvala. Quest’ultimo resta leader, ma con ben tre piloti distanti con il medesimo ritardo di 6 decimi di secondi: nell’ordine Tanak, Meeke e Lappi. Certo, un po’ tutti lamentano condizioni più impervie rispetto alla mattinata (l’unico che non si lagna è Meeke, che si dice totalmente a suo agio con la Yaris WRC), ma la battaglia per la vittoria e per il podio è quantomai incerta ed aperta.

Non cambia la situazione nella altre categorie. Nella Junior WRC comanda Tom Kristensson, mentre il nostro Enrico Oldrati è decimo. Mancano solo tre prove speciali al termine di questa giornata: qui il programma completo con gli orari.

Rally Finlandia 2019: la top 15 dopo la PS8

POS.#PILOTATEMPODISTACCO
1.10J. LATVALA52:54.6
2.8O. TÄNAK52:55.2+0.6
3.5K. MEEKE52:55.2
4.4E. LAPPI52:55.2
5.42C. BREEN53:04.9+10.3
6.89A. MIKKELSEN53:06.7+12.1
7.1S. OGIER53:08.2+13.6
8.11T. NEUVILLE53:23.7+29.1
9.3T. SUNINEN53:35.2+40.6
10.33G. GREENSMITH54:14.9+1:20.3
11.21K. ROVANPERÄ55:27.3+2:32.7
12.41P. LOUBET55:53.8+2:59.2
13.43T. KATSUTA56:35.9+3:41.3
14.44N. GRYAZIN56:42.3+3:47.7
15.49J. HUTTUNEN57:11.2+4:16.6

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati