FIA F2 | Gelael pensa al ritiro dopo il forfait di Silverstone

Per una penalità a sua detta ingiusta

Sean Gelael ritiene ingiusta la penalità subita nelle prove libere a Silverstone e pensa al ritiro sia dalla Formula 2, sia dal motorsport.
FIA F2 | Gelael pensa al ritiro dopo il forfait di Silverstone

Nell’ultimo weekend di Formula 2 a Silverstone, Sean Gelael non ha preso parte alle due corse, lasciando la pista inglese prima della fine. Il motivo? Una penalità inflitta da parte dei commissari da lui considerata ingiusta, che ha fatto scattare l’idea di un possibile ritiro dal motorsport per l’indonesiano.

Per Gelael una penalità ingiusta a Silverstone

La questione è abbastanza semplice: nelle prove libere, Gelael era sceso in pista per il suo primo giro veloce e, in frenata alla Brooklands, è finito a contatto con Louis Deletraz, anche lui nella sua tornata di lancio ma che aveva allargato la traiettoria, non accorgendosi dell’arrivo dell’alfiere della Prema. Dopo la sessione, il collegio ha analizzato l’episodio e ha deciso di sanzionare proprio l’indonesiano con una reprimenda e due punti sulla licenza. Tra lo stupore generale degli addetti ai lavoratori, la Prema è corsa in appello e i commissari hanno fatto un passo indietro, infliggendo comunque tre posizioni di penalità sulla griglia di partenza ritenute comunque ingiuste. Gelael, contrario alla decisione, ha voluto abbandonare il paddock e saltare entrambe le corse del fine settimana britannico, e ora – secondo quando dichiarato da Motorsport.com – penserebbe al ritiro definitivo.

Anche Deletraz difende Gelael

Tanti a difendere Gelael, tra cui lo stesso Deletraz che si è così espresso a Motorsport.com: «Devo ammettere che la penalità inflitta a Sean è stata piuttosto dura. Non penso di essere io il pilota da incolpare, ma penso anche che non sia Sean. È il classico incidente di gara, qualcosa che entrambi avremmo potuto evitare».

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Formula 2

Commenti chiusi

Articoli correlati