F4 Italia | Hungaroring, Hauger e Petecof si spartiscono le vittorie in Gara 2 e 3

Petecof sempre più leader della F4 Italia

Il terzo appuntamento dell'Italian F4 Championship Powered by Abarth si chiude con Hauger vittorioso in Gara 2, ma Petecof approfitta di un errore del norvegese per conquistare Gara 3
F4 Italia | Hungaroring, Hauger e Petecof si spartiscono le vittorie in Gara 2 e 3

Il weekend dell’Italian F4 Championship Powered by Abarth, disputato sulla pista dell’Hungaroring, ha riservato qualche colpo di scena ma la sostanza è sempre quella: Gianluca Petecof tiene in pugno il campionato, ed inizia a fare le prove generali di fuga.

F4 Italia, Hungaroring: sintesi di Gara 2

Partiamo da Gara 2, vinta come nella manche precedente da Dennis Hauger. Partito dalla pole, il norvegese comincia subito con il piede giusto distanziando i rivali Michael Belov, il rookie Paul Aron, il pericoloso Petecof, Oliver Rasmussen e Niklas Krütten. Ma già dalla prime fasi di gara, quando non viene neppure disputato un giro, viene richiamata la safety car dopo l’uscita di pista della monoposto di Lorenzo Ferrari.

Ripartita la gara, come se il via fosse stato dato in quel momento, rivediamo Hauger in testa e con la stesso codazzo di avversari dietro di lui, ma la prova viene nuovamente neutralizzata per un contatto tra la vettura di Alessandro Famularo e Roy Lucas Alecco. Seconda ripartenza, ed ancora il norvegese che mantiene il comando, cercando inoltre di allargare il gap dagli avversari che procedono con le posizioni più o meno inalterate dietro al battistrada.

Hauger perciò vince senza grossi patemi d’animo con tanto di giro più veloce, seguito sui gradini del podio da Belov, secondo, ed Aron terzo, nonché primo tra i rookie. Petecof si ferma al quarto posto. Da notare che un reclamo ha congelato la classifica di Gara 2, poi ufficializzata solo dopo la manche successiva.

F4 Italia, Hungaroring: sintesi di Gara 3

In Gara 3 sempre Hauger dalla pole, questa volta seguito da Petecof, che però commette un errore allo start. Il norvegese pregusta un hat trick clamoroso quando sulla pista sventola la bandiera rossa per via del cappottamento della monosposto di Axel Gnos. Questo imprevisto riscrive la gara, perché alla ripartenza Hauger commette il primo sbaglio di un weekend altrimenti perfetto. Ma non è l’unico ad avere problemi, visto che c’è anche uno scontro tra Belov e Kruetten, che scivolano indietro nelle posizioni. Quando mancano poco più di nove minuti alla bandiera a scacchi un altro contatto tra vetture richiama in pista la safety car. Al restart Hauger e Petecof lottano per il primato tra la pioggia che inizia a cadere sull’Hungaroring, ma è quest’ultimo ad avere la meglio interrompendo così il momento magico del norvegese. Hauger è così secondo, mentre il compagno di squadra Ido Cohen è terzo.

Petecof è così primo nella classifica di campionato con 155 punti, con un gap di ben 43 lunghezze su Hauger. Tra i rookie svetta Joshua Duerksen (138 punti) su Paul Aron, compagno di squadra di Petecof a quota 103. Prossimo appuntamento con l’Italian F4 Championship Powered by Abarth nel weekend del 14 luglio al Red Bull Ring in Austria.

Leggi altri articoli in Formula 4

Commenti chiusi

Articoli correlati