WTCR | Race of Portugal 2019: anteprima e orari del weekend

Guerrieri comanda la classifica

Il FIA WTCR torna a Vila Real per il Race of Portugal, dove si presenta come leader della classifica Esteban Guerrieri.
WTCR | Race of Portugal 2019: anteprima e orari del weekend

Dopo l’emozionante sfida al Nürburgring Nordschleife, il FIA WTCR si sposta nel caloroso Portogallo per il sesto appuntamento della stagione 2019. A Vila Real, l’unico tracciato con il joker lap, Esteban Guerrieri mantiene saldo il comando della classifica.

FIA WTCR, Race of Portugal 2019: programma ed orari

Venerdì 5 luglio
18.00 – Prove Libere 1 (45 minuti)

Sabato 6 luglio
10.00 – Prove Libere 2 (30 minuti)
12.00 – Qualifiche 1 (40 minuti)
16.15 – Gara 1 (11 giri)

Domenica 7 luglio
11.00 – Qualifiche 2 (Q1 30’, Q2 15’, Q3)
16.30 – Gara 2 (11 giri)
18.00 – Gara 3 (13 giri)

Gli orari sono riferiti a quelli italiani (GMT+2).

FIA WTCR, Race of Portugal 2019: anteprima del weekend

In Germania, Guerrieri è stato quasi perfetto, salendo ben due volte sul podio e collezionando un 6° posto in Gara 2, guadagnando punti preziosi su Norbert Michelisz – vincitore di Gara 1 ma ritirato in Gara 3 – e su Thed Björk – sempre fuori dalla top-10. Anche Néstor Girolami è lontano dal suo connazionale e compagno di squadra: 215 punti contro 154, colpa anche di due arrivi fuori dai punti nell’Inferno Verde. In netto recupero Frédéric Vervisch, attualmente 5° in graduatoria e due volte 2° nell’ultimo fine settimana. Chi ha perso colpi è stato Mikel Azcona, che aveva distrutto l’auto nelle qualifiche e scattato sempre dal fondo. Chiamata alla ripresa anche Gabriele Tarquini, che era salito sul podio nella seconda manche ma poi penalizzato per un contatto con Rob Huff.

Il circuito di Vila Real, come già accennato, è l’unico che presenta il joker lap, e chi potrebbe sfruttarlo al meglio è Johan Kristoffersson, due volte campione nel FIA World Rallycross Championship che ne fa uso da quando è stato introdotto nella disciplina ormai molti anni fa. Comunque, il cittadino è molto ostico – tutti ricordano l’ingorgo dello scorso anno – e i sorpassi sono molto rari.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Notizie

Commenti chiusi

Articoli correlati