ERC | Rally Polonia, Lukyanuk supera non pochi imprevisti e torna alla vittoria

Il russo domina il Rally Polonia 2019

Nonostante una serie di difficoltà, Alexey Lukyanuk domina in lungo ed in largo il Rally Polonia, quarto appuntamento dell'ERC 2019. Habaj resta leader
ERC | Rally Polonia, Lukyanuk supera non pochi imprevisti e torna alla vittoria

Alexey Lukyanuk prosegue la risalita dagli inferi in cui era precipitato nelle prime due gare del Campionato Europeo Rally e, al quarto tentativo, conquista la sua prima vittoria stagionale nell’ERC.

Le difficoltà di Lukyanuk al Rally di Polonia

Il russo guidato alle note dal connazionale Alexey Arnautov sulla Citroen C3 R5 infatti vince il Rally di Polonia 2019 nonostante se la sia vista abbastanza brutta. Il pilota del Saintéloc Junior Team infatti domina dalla PS2 sino alla fine, sempre in prima posizione assoluta, ma sin da subito sono arrivati i problemi: nella prima giornata infatti Lukyanuk ha dovuto fare i conti con una perdita d’olio nella prova della Mikołajki Arena 2 (dove conquista il diciassettesimo tempo, pur non intaccando la sua leadership) e una foratura nella successiva Paprotki, in cui finisce «in un campo dopo aver preso troppo larga una curva per via del sottosterzo. In prossimità del traguardo ho tagliato una curva e ho preso un sasso che ci ha alzato su due ruote, rotto un cerchio e il tubicino dei freni», svela la prognosi alla fine della speciale il russo.

Riesce comunque a sistemare i danni e a ripartire senza problemi, nonostante un bilanciamento della C3 R5 cambiato dopo la PS5. Neppure i problemi al condotto dei freni e alla frizione nella prima giornata, e una foratura nella PS11 che fa a brandelli l’anteriore destra e gli fa perdere 16,4 secondi, hanno scalfito il percorso di Lukyanuk, che alla fine vince sugli sterrati della Polonia con un margine anche piuttosto alto nonostante i mille imprevisti capitati.

Habaj sempre leader dell’ERC, scivolone per Ingram

Sono infatti 59,8 i secondi che separano il russo dal secondo classificato, ovvero Jari Huttunen sulla Hyundai i20 R5, momentaneamente leader assoluto dopo la PS1 per poi lasciare campo libero al monologo di Lukyanuk. Terzo posto per il pilota che continua a mantenere il comando dell’ERC 2019, ovvero Łukasz Habaj, a 1:51,5 dal vincitore. Il beniamino di casa su Skoda Fabia R5 non riesce nell’impresa di diventare uno dei polacchi a scrivere il proprio nome nell’albo d’oro della gara, ma comunque resta in vetta del campionato con undici punti di vantaggio su Lukyanuk: il russo a sua volta paga sì i due ritiri ad inizio stagione, ma ricordiamo che nel precedente Rally Liepāja aveva concluso al secondo posto. Il campione uscente dell’ERC 2018 insomma, dopo qualche difficoltà di adattamento con la nuova vettura che guida da quest’anno, sta ritornando ad essere il pilota temibile che abbiamo conosciuto.

Habaj invece ha gioco facile nel sopravanzare il ceco Filip Mareš, alle prese con una foratura e quindi quarto; ma comunque il pilota a bordo anch’esso della Fabia R5 conquista il primato nell’ERC1 Junior. Categoria nel quale correva anche Chris Ingram, in lotta anche per il titolo assoluto visto che prima del Polonia era ad un solo punto da Habaj. Tuttavia il britannico disputa una gara sottotono sino al ritiro nella PS13, causato da una perdita d’acqua alla propria Fabia R5.

Quinto posto per Aron Domżała su un’altra Skoda, grazie anche al ritiro di Hiroki Arai, che sino alla PS11 stazionava in direzione top five. Sesto Tomasz Kasperczyk, risalito dall’undicesimo posto, settimo Mattias Adielsson (alle prese con la rottura del differenziale della sua C3 R5 nella penultima speciale), ottavo Norbert Herczig, nono il pilota di casa Miko Marczyk (messo un po’ in croce da una foratura nella PS12) ed infine decimo, e per la prima volta a punti con una vettura R5 su sterrato, Kacper Wróblewski.

Nucita vince l’Abarth Rally Cup in Polonia

Nell’ERC2 primato per Juan Carlos Alonso, che vince il duello con Mshari Althefiri, il quale saluta la Polonia dopo la rottura del cambio alla sua Mitsubishi Lancer Evo X (stessa vettura di Alonso) nella PS8. L’argentino conquista i migliori tempi in quasi tutte le speciali meno che in tre, vincendo su Zelindo Melegari, secondo classificato. Nell’Abarth Rally Cup la ristretta lotta tra Andrea Nucita e Dariusz Polonski vede il successo del primo, che sale anche al terzo posto dell’ERC2 in Polonia.

In ERC3 Junior s’impone invece Ken Torn dopo il successo di categoria al Rally Liepāja. Il pilota su Ford Fiesta R2T ha la meglio su Sindre Furuseth, inizialmente in testa e comunque nuovo leader nell’ERC3 Junior. Efrén Llarena saluta la vetta di categoria dopo una foratura e una cappottata che ne hanno pregiudicato la gara.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati