ERC | Abarth Rally Cup, Nucita contro Polonski al Rally Polonia. Mares primo nella Qualifying stage

Tornano in azione le Abarth 124 Rally nell'ERC

Due equipaggi a bordo delle Abarth 124 Rally si sfidano nel Rally Polonia, all'interno del campionato monomarca dell'Abarth Rally Cup. Intanto, i primi aggiornamenti dall'appuntamento dell'ERC
ERC | Abarth Rally Cup, Nucita contro Polonski al Rally Polonia. Mares primo nella Qualifying stage

Parte oggi con lo shakedown e la Qualifying stage di stamattina (e poi in serata la PS1: qui il programma completo) il Rally di Polonia 2019, quarto appuntamento del Campionato Europeo FIA. E con esso torna, per la terza volta quest’anno, l’Abarth Rally Cup.

Nucita vs Polonski, duello sulle Abarth 124 Rally in Polonia

Il monomarca dedicato alle spider dello Scorpione in versione sportiva vedrà al via due equipaggi sugli sterrati dell’appuntamento polacco, ovvero il binomio di casa formato da Dariusz Polonski e Lukasz Sitek per il team Rallytechnology da una parte e il nostro Andrea Nucita con la navigatrice rumena Alina Pop per il team Bernini Rally dall’altra. Questi ultimi sono gli attuali leader del monomarca basato sulle Abarth 124 Rally, trovandosi attualmente in testa con 37 punti, oltre ad essere reduci dalla prima affermazione stagionale nel campionato, ottenuta al precedente appuntamento ERC del Rally Liepāja. Ma a sole quattro lunghezze di distanza Nucita è tallonato da Polonski, che deve ancora trovare la quadra con l’Abarth 124 Rally (la cui ultima versione presenta uno specifico set-up per lo sterrato).

«Dopo le prime due gare penso di aver capito come si guida l’Abarth 124 Rally e, nella mia nazione, conto di ottenere un buon risultato, soprattutto nell’ottica dell’Abarth Rally Cup», è il laconico commento del polacco, che tenterà questo weekend il ribaltone in classifica. Di contro, anche Nucita è carico per la gara: «Affronto questa gara con la voglia di dimostrare che anche sullo sterrato l’Abarth 124 rally è molto competitiva, soprattutto nei tratti più veloci, dove può competere con le auto a trazione integrale».

Dalle parti di Abarth si ricordano i successi dell’allora Fiat 124 Spider dello Scorpione al Rally di Polonia negli anni Settanta, quando la vettura vinse nelle edizioni 1972, 1973, 1975 e 1979, in quest’ultimo caso però con il modello 131 Rally. Più recentemente, l’edizione dello scorso (che si disputava ancora in autunno prima dello spostamento in calendario) fu teatro della affermazione nella R-GT per Simone Tempestini sulla 124 Rally, preparata dal team Bernini.

Bernacchini saluta Abarth

Il Rally di Polonia 2019 sarà anche l’occasione del commiato dal ruolo di Direttore Sportivo per Abarth di Giovanni Bernacchini. Raggiunti gli obiettivi prefissati, con lo vettura capace di inanellare una serie di successi tra campionati nazionali ed internazionali negli ultimissimi anni, Bernacchini lascerà quindi l’incarico e «quella che ritengo un’esperienza molto positiva», come afferma l’incombente ex Direttore Sportivo. «Per me Abarth significa molto: ho esordito come navigatore nel Trofeo Fiat Abarth Cinquecento, avendo così l’opportunità di farmi conoscere e raggiungere il professionismo – ricorda – Oggi, dopo aver raggiunto gli obiettivi che ci eravamo posti torno a casa dalla mia famiglia ringraziando Abarth e Luca Napolitano per il bel percorso fatto assieme».

Luca Napolitano è l’Head of EMEA Fiat and Abarth Brands, e congeda così il suo collega: «Voglio ringraziare Giovanni che ha supportato con la sua esperienza in campo internazionale lo sviluppo del nostro progetto racing e ha raggiunto gli obiettivi che ci eravamo posti all’inizio della collaborazione: entrare nell’ERC da protagonisti, sostanziare la performance e l’affidabilità della 124 Rally in molti Paesi d’Europa con gli oltre 40 successi internazionali e la conquista della Coppa FIA R-GT e, di conseguenza, contribuire alla costante crescita del valore del nostro brand». Un addio insomma a testa alta, con un cambio della guardia che si profila all’orizzonte e che vedrà il successore di Bernacchini impegnato nella non facile missione di confermare e migliorare ulteriormente i risultati ottenuti sino ad oggi.

Rally Polonia 2019, i risultati della Qualifying Stage

Chiusa questa parentesi, torniamo alla stretta attualità del Rally di Polonia: come detto si è svolta stamattina la Qualifying Stage, 3,26 km nella zona del Lago di Talty. A svettare Filip Mareš su Skoda Fabia R5, primo anche tra gli ERC Junior e capace di staccare il miglior tempo battendo di un soffio Alexey Lukyanuk (solo due decimi di secondo separano i due). Mareš ottiene così la possibilità di scegliersi la posizione di partenza nella prima giornata di gara. Terzo classificato Miko Marczyk a cinque decimi dal miglior tempo, quarto Jari Huttunen, quinto Mattias Adielsson. La top ten prosegue poi con il sesto posto di Norbert Herczig ed il settimo di Chris Ingram, mentre restano fuori l’attuale leader del campionato Łukasz Habaj (dodicesimo), Marijan Griebel (fermatosi a pochissimo dai migliori dieci) ed il principe Albert von Thurn und Taxis. Nucita invece batte con il suo tempo Polonski tra le Abarth 124 Rally.

Una Abarth 124 Rally anche ad Ypres

A proposito delle spider, e ritorniamo ad esse, ritroveremo un esemplare anche nel concomitante e prestigioso Rally di Ypres, in Belgio. A gareggiare nel circuito della Coppa FIA R-GT l’equipaggio tricolore formato da Enrico Brazzoli e Manuel Fenoli, mattatori della prima parte di stagione con tre sfavillanti vittorie consecutive (Rallye di Monte Carlo, Tour de Corse e Rallye Sanremo) e la conseguente vetta della classifica di campionato.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati