Formula E | Le Mercedes EQ tornano a girare sul circuito di Varano

Nuova sessione di test per le Mercedes

Nei giorni scorsi le monoposto elettriche di Mercedes che vedremo nella nuova stagione di Formula E hanno svolto due giorni di test sulla pista di Varano. A bordo Paffett e Vandoorne
Formula E | Le Mercedes EQ tornano a girare sul circuito di Varano

La sesta stagione della Formula E, in partenza il prossimo 22 novembre dall’Arabia Saudita, sarà quella del debutto delle monoposto elettriche ufficiali di Mercedes, che continua a testare le proprie vetture.

Il futuro Mercedes-Benz EQ Formula E Team (questo il nome completo della scuderia che scenderà in pista) è tornato a far girare le proprie Silver Arrow 01 sul circuito di Varano, in provincia di Parma: si tratta della seconda volta quest’anno che le Frecce d’Argento svolgono lo shakedown e la prova su pista all’autodromo Riccardo Paletti, dopo i primi test di marzo. La nuova sessione si è svolta ad inizio settimana, ovvero il 24 e 25 giugno, con protagonisti i due tester Gary Paffett e Stoffel Vandoorne.

Nelle prove primaverili la monoposto ha girato in una versione ancora grezza per poco più di cinquecento chilometri in tutto, mentre nella seconda uscita a Varano abbiamo potuto apprezzare la vettura con un layout e dettagli del telaio più definiti. Inoltre, altra differenza dalla prima sessione, il già campione con Mercedes nel DTM Paffett ha potuto presenziare come tester, allorquando lo scorso marzo fu sostituito per impegni di gara all’estero da Edoardo Mortara.

I commenti dai piloti dopo i test con le Mercedes EQ

Questa volta le due giornate sono state caratterizzate da 218 giri di pista da cui è scaturita una serie di nuove indicazioni utili sulla power unit, in modo da poterla mettere a punto in tempo per novembre. Paffett si è detto entusiasta di poter tornare al volante di una vettura con l’anima targata Mercedes-Benz, che però trova «ovviamente diversa dalle Mercedes che ho pilotato sino ad ora», ma in ogni caso quelli appena svolti sono stati dei «fantastici test», prosegue il britannico che compete in questa stagione della Formula E con il team satellite della casa di Stoccarda HWA, testa d’ariete per preparare l’ingresso ufficiale di Mercedes il prossimo anno.

Paffett loda la professionalità e le capacità degli ingegneri impegnati nel team, ma riconosce come ci sia comunque ancora «molto lavoro da fare», nonostante l’esito positivo dei test di Varano. «Abbiamo accumulato un bel chilometraggio, e la vettura è molto affidabile», conclude.

Vandoorne concorda sugli ottimi risultati della sessione di due giorni e spiega: «È stato bello seguire l’evoluzione del nostro propulsore sin dallo shakedown che ho corso qualche tempo fa. Tutto questo fa parte del nostro lungo viaggio». E fa eco alle dichiarazioni di Paffett quando dice «c’è ancora molto lavoro da fare, e tutti ne sono consapevoli». Chiosa: «Ma direi che le prime impressioni sono molto buone. Le basi sono giuste e tutto sembra funzionare bene. Questo è ciò che conta a questo punto. È stato un inizio positivo».

Per chiudere, le parole del Managing Director di Mercedes-Benz Formula E Ltd, Ian James, che ribadisce il concetto: «Tutto sommato, sono stati due giorni di test molto positivi, durante i quali siamo stati in grado di mettere alla prova il nuovo propulsore. Ma abbiamo anche visto che c’è ancora molto da fare prima di poter arrivare ben preparati per la prima gara di novembre»

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Formula E

Commenti chiusi

Articoli correlati