Formula E | Buemi a Berna alla ricerca del successo in casa con Nissan e.dams

Anche Rowland vuole dire la sua

Nissan e.dams punta ancora al successo nell'ePrix di Berna, penultimo round della Formula E.
Formula E | Buemi a Berna alla ricerca del successo in casa con Nissan e.dams

Un weekend davvero speciale per Sébastien Buemi, che si appresta a vivere l’ePrix di casa a Berna, al volante della Nissan e.dams e al fianco di Oliver Rowland. La squadra giapponese cerca ancora il primo successo nella Formula E.

Nissan ancora a caccia del successo

Nissan e.dams ha conquistato più punti di tutti nelle due gare passate, con un podio dopo l’altro e tre pole position consecutive. Buemi ha ottenuto una pole position e il primo podio della stagione, il 2° posto, nell’ultimo round di Berlino. Con cinque pole position, tre per Oliver Rowland e due per Buemi, il team nipponico è stato il più veloce nelle qualifiche della Formula E per tutta la quinta stagione, la prima per Nissan. «Il team ha fatto di nuovo un lavoro positivo a Berlino e il nostro prossimo passo sarà trasformare la velocità delle qualifiche in un ritmo sostenuto in gara”, ha affermato Michael Carcamo, Global Motorsports Director Nissan. «Abbiamo ottenuto diversi podi consecutivi per la prima volta e il nostro obiettivo è sicuramente continuare così in Svizzera. Per Sebastien è stato fantastico tornare sul podio a Berlino e so che è pronto a portare Nissan sul gradino più alto del podio nella sua gara in casa.

«Gareggiare in nuove città come Berna rende il tempo che passiamo al simulatore ancor più importante», ha affermato Jean-Paul Driot, team principal Nissan e.dams. «Il tracciato sarà estremamente impegnativo, con numerose variazioni di altitudine che renderanno la gestione dell’energia fondamentale».

Le dichiarazioni dei piloti

Sébastien Buemi: «Sono emozionato di gareggiare a Berna, che è ancor più vicina alla mia città natale rispetto a Zurigo. Lo scorso anno, è stato fantastico avere la possibilità di correre nel mio Paese per la prima volta e ho tagliato il traguardo al quinto posto. Sarebbe un’emozione straordinaria arrivare sul podio. L’ultima gara a Berlino è stata molto significativa per noi, la nostra auto si è qualificata a una velocità elevata. Stiamo ancora lavorando per migliorare il nostro ritmo di gara, ma guardando indietro, considerando quanta strada abbiamo fatto dall’inizio della quinta stagione, vanno indubbiamente riconosciuti al team grandi meriti. Hanno fatto un lavoro straordinario e il nostro percorso di sviluppo non si ferma mai».

Oliver Rowland: «Non vedo l’ora di tornare in auto a Berna. Sono stato molto soddisfatto del mio ritmo a Berlino, ma la corsa per le qualifiche è stata un po’ intensa. Il mio obiettivo è sicuramente rientrare fra i primi sei nella Super Pole e poi avere una buona opportunità in gara. Il circuito di Berna è fantastico al simulatore e non vedo l’ora di provarlo dal vivo questa settimana. Le variazioni altimetriche rappresentano una nuova sfida per la Formula E e dovremo lavorare sodo sulla gestione dell’energia durante la gara».

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Formula E

Commenti chiusi

Articoli correlati