WEC | Ferrari al via della 24 Ore di Le Mans con 11 vetture

Ecco i nomi di tutti i piloti

La Ferrari non può mancare alla 24 Ore di Le Mans, dove sarà presente con un numero record di 11 auto.
WEC | Ferrari al via della 24 Ore di Le Mans con 11 vetture

Fra meno di dieci giorni scatterà l’edizione numero 87 della 24 Ore di Le Mans, che concluderà la Super Season 2018-19 del FIA World Endurance Championship, e Ferrari non può certo mancare a un evento del genere se non partecipando con 11 vetture nelle classi LMGTE Pro e Am.

Tutti i piloti Ferrari per Le Mans

In tutto sono ben 62 gli equipaggi che disputeranno la maratona francese, e il Cavallino avrà diversi protagonisti tutti nelle GT. Tra i professionisti, AF Corse e Risi Competizione hanno una line-up da urlo: sulla #51 ci saranno Alessandro Pier Guidi, James Calado e Daniel Serra; sulla #71 Miguel Molina, Davide Rigon e Sam Bird; sulla #89 Pipo Derani, Oliver Jarvis e Jules Gounon. Attenzione anche alle 488 GTE tra gli “Amatori”, sempre una forte presenza in questa classe: Spirit of Race correrà con Giancarlo Fisichella, Thomas Flohr e Francesco Castellacci, in lotta per il titolo, mentre confermati i piloti del Clearwater Racing e MR Racing con, rispettivamente, Luis Perez Companc/Matthew Griffin/Matteo Cressoni e Motoaki Ishikawa/Olivier Beretta/Eddie Cheever III.

Al debutto in Francia il Car Guy Racing, vincitore dell’Asian Le Mans Series e al via con Kei Cozzolino, Takeshi Kimura e Côme Ledogar, ma gli occhi son puntati tutti sul WeatherTech Racing, il più veloce nel Test Day con Robert Smit, Cooper MacNeil e Toni Vilander. La particolare Ferrari gialla del JMW Motorsport sarà affidata a Jeffrey Segal, Rodrigo Baptista e Wei Lu, mentre le auto di Kessel Racing a Claudio Schiavoni/Sergio Pianezzola/Andrea Piccini e Manuela Gostner/Rahel Frey/Michelle Gatting.

Un logo speciale per la vittoria del 1949

Per festeggiare il 70° anniversario dalla prima vittoria a Le Mans 1949, le Ferrari di AF Corse avranno sul tetto un logo speciale. Quel successo passò alla storia perché a guidare per quasi la totalità della corsa fu Luigi Chinetti, con una 166 MM inferiore alla concorrenza.

Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati