CIWRC | La rivincita di Corrado Fontana al Rally Salento 2019

Il pilota vince il terzo atto del CIWRC 2019

Il terzo appuntamento del Campionato Italiano WRC, andato in scena al Rally del Salento, si è concluso con l'affermazione di Corrado Fontana. Gara condizionata anche dalla pioggia
CIWRC | La rivincita di Corrado Fontana al Rally Salento 2019

Dopo due giri a vuoto, la stagione 2019 di Corrado Fontana prende la piega giusta per il pilota a bordo della Hyundai NG i20 WRC con il navigatore Nicola Arena: il vicecampione uscente del Campionato Italiano WRC conquista infatti la vittoria al Rally del Salento.

Il podio del Rally Salento 2019

Nel terzo appuntamento su sei del CIWRC 2019 l’equipaggio della Bluthunder Racing Italy assume il comando della classifica assoluta dalla PS6 per poi restarci sino alla fine: si tratta del primo successo stagionale per Fontana ed Arena, dopo i due ritiri consecutivi subiti al Rally 1000 Miglia, che ha aperto il campionato Tricolore WRC, e il successivo Rallye Elba. I due partono dalla quarta posizione all’esordio nella cinquantaduesima prova nella provincia di Lecce, per poi risalire al terzo posto dopo la PS3 e assumere la leadership dalla Ciolo 2 davanti ad avversari che sono stati protagonisti in questa prima parte di stagione.

Marco Signor e Patrick Bernardi, ad esempio, hanno condotto un Rally del Salento sulla Ford Fiesta WRC senza mai scendere dal podio virtuale della gara. Alla fine si classificano secondi con un ritardo di 28,8 secondi, bissando il risultato della precedente contesa all’Elba, pronti per cercare la prima affermazione di quest’anno nel prossimo Rally della Marca di fine giugno, dove il pilota veneto giocherà in casa. Terzo posto per Simone Miele, attuale leader di campionato, con Roberto Mometti sulla Citroen DS3 WRC: 20,9 il gap dell’equipaggio dalla vetta.

I ritiri eccellenti

Nella tappa salentina organizzata dall’Automobile Club Lecce e con coefficiente 1,5 la pioggia ha mischiato un po’ le carte in tavola nel pomeriggio, mettendo in difficoltà equipaggi come quello formato da Luca Pedersoli ed Anna Tomasi, vincitori del Rally 1000 Miglia. I due sulla Citroen DS3 WRC conquistano il miglior tempo nella PS1, la superspeciale di Pista Salentina, ma poi pagano la scelta delle gomme nel pomeriggio di oggi che mal si abbinava alle mutate condizioni climatiche. L’equipaggio, che pure era in testa tra la terza e quarta prova, inizia così una discesa giù dal podio virtuale per finire poi al quinto posto. Alla fine, Pedersoli e Tomasi hanno pure dovuto salutare il Salento ritirandosi nell’ultima PS per un problema alla pompa della benzina. Fuori dalla gara anche Mauro Miele, che abbandona quasi subito dopo aver danneggiato la ruota posteriore destra della sua Skoda Fabia R5 nella PS1, e Matteo Daprà nella PS7 per un problema all’idroguida della Hyundai i20 NG R5.

Le altre posizioni nella top ten e il Suzuki Rally Cup

Tornando alla classifica finale del Rally del Salento 2019, quarto posto per Corrado Pinzano e Marco Zegna e primato tra le R5 con la Skoda Fabia, seguiti dalla stessa vettura con a bordo però Andrea Carella ed Enrico Bracchi. Il ritorno di Alessandro Fiorio è stato coronato dal sesto posto con la Abarth 124 Rally, mentre al settimo troviamo Roberto Vescovi su Renault Clio S1600, ottavo Liberato Sulpizio su Ford Fiesta MK8 per le due ruote motrici, nono Paolo Oriella su Peugeot 208 R2 ed infine chiude la top ten Stefano Liburdi su Peugeot 207 S2000.

Per quanto riguarda il terzo round nel girone CIWRC del Suzuki Rallty Cup, anche qui abbiamo avuto un riscatto, sebbene dopo due onorevoli piazzamenti stagionali nel monomarca: parliamo di Roberto Pellé, che con Giulia Luraschi ha la meglio sul leader del Suzuki nel CIWRC Simone Goldoni.

Rally Salento 2019: classifica finale

1. Fontana-Arena (Hyundai Ng I20 Wrc) in 1:13’33.3;

2. Signor-Bernardi (Ford Fiesta Wrc) a 28.8;

3.Miele-Mometti (Citroen Ds3 Wrc) a 30.9;

4. Pinzano-Zegna (Skoda Fabia R5) a 1’09.6;

5. Carella-Bracchi (Skoda Fabia) a 1’42;

6. Fiorio-Broglia (Abarth 124 Abarth) a 5’24.7;

7.Vescovi-Guzzi (Renault Clio S1.6) a 6’44.9;

8.Sulpizio-Angeli (Ford Fiesta MK8) a 7’17.8;

9.Oriella-Ramaciotti (Peugeot 208 R2B) a 7’58.6 ;

10.Liburdi-Colapietro (Peugeot 207 S2000) a 8’08.4.

CIWRC 2019, classifica dopo il Rally Salento

Miele 49,5; Signor 46; Pedersoli 30; Pinzano 29; Fontana 22,5; Carella 21.

Crediti Immagine di Copertina: ACI Sport

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati