Giorgio Sanna si racconta a «Zona 0-100» [VIDEO]

Quinto episodio del nostro nuovo format

Giorgio Sanna, Head of Lamborghini SC, ospite di «Zona 0-100», il nuovo format video di Motorionline dedicato al Motorsport.
Giorgio Sanna si racconta a «Zona 0-100» [VIDEO]

Nella quinta puntata di «Zona 0-100» Giorgio Sanna è stato il nostro protagonista. In precedenza pilota Lamborghini Squadra Corse ed ora Head of Motorsport di tale dipartimento, l’anno solare di Giorgio è scandito dai weekend di gara in ogni parte del Mondo. Ovvero dove c’è una Lamborghini Huracán GT3 pronta a scendere in pista, un “pezzettino” del suo cuore è lì. Come ci ha poi ben spiegato nel corso del video.

Giorgio si espone da zero…

«In italiano il mio titolo si può leggere come Responsabile delle attività sportive. Un ruolo che ricopro sin dalla nascita di Lamborghini Squadra Corse, nel 2013, ma che ha ufficialmente debuttato nel Gennaio 2014» – ci ha subito raccontato Sanna. Ed a quel punto abbiamo voluto conoscere la sua giornata tipo: «Non ne ho una sola, ma diverse! Le mie giornate si alternano tra il lavoro in fabbrica, dove ha sede il mio ufficio, e quello in pista – praticamente quasi tutti i weekend. Concettualmente per buona parte dell’anno lavoro sette giorni su sette: dal Lunedì al Giovedì la mia postazione “fissa” è l’ufficio, occupandomi del lato business del Motorsport di Lamborghini Squadra Corse. Dopodiché parto per la mia destinazione: Stati Uniti, Asia o Europa quando sono fortunato, ed il Lunedì ricomincia la routine. Il bello del Motorsport d’altro canto è che il calendario è ben definito, quindi riesco a prenotare le vacanze per tempo!».

«È importante stare con la mia famiglia e “ricaricare” le batterie per avere sempre le energie e la concentrazione quando serve» – conclude Giorgio Sanna. Abbiamo poi voluto sapere del salto del muretto da lui compiuto: «Direi letteralmente a due piedi! Sono nato come pilota e cresciuto come tester, in particolare sono stato Capo Collaudatore in Lamborghini per tredici anni, dal 2001 sino al mio passaggio nel Motorsport con Squadra Corse. Ho dunque sposato l’idea dell’azienda di Sant’Agata Bolognese di creare un reparto sportivo, il primo nella sua storia, ritenendomi molto onorato di farne parte sin dalla sua nascita. Ma anche motivato a renderlo uno dei migliori a livello globale, cosa che mi spinge ancora oggi a dare il meglio».

…a cento!

Ed a questo punto abbiamo voluto conoscere il lato più emotivo di Giorgio Sanna: un weekend lo vive più da pilota o da spettatore? «Avere avuto l’esperienza del pilota aiuta a decifrare tantissimi momenti. Ho il massimo rispetto per ogni driver quando mette il casco e scende in pista, così come posso dire di avere il piacere di lavorare a stretto contatto con bravissimi ingegneri che oggi riportano a me in qualità di Responsabile del Reparto Corse. Ho quindi un giusto stato di tensione, ma anche di concentrazione per vivere un weekend di gara. Ma non posso tradire le mie origini: mi sento molto più a mio agio dietro ad un volante, anche se sto facendo dei bei progressi anche dietro la scrivania ultimamente!».

Infine abbiamo voluto chiedere a Sanna del suo futuro: «Tra dieci anni? Spero sempre in Lamborghini, un’azienda in cui sono cresciuto ed a cui sono molto legato. Sempre in un ruolo manageriale e spero legato al Motorsport, con un collegamento al reparto di Ricerca e Sviluppo del prodotto finale, ossia le vetture. Voglio raccogliere nuove sfide e portare il marchio ai vertici del settore».

Leggi altri articoli in Interviste

Commenti chiusi

Articoli correlati