WRC | Rally Portogallo, riviviamo lo shakedown vinto da Thierry Neuville [VIDEO]

Hyundai, Toyota e Ford sul podio

Inizia il programma del Rally Portogallo2019, con lo shakedown disputato stamane. Ottima prestazione per Neuville, abbastanza bene Tanak, delude Ogier
WRC | Rally Portogallo, riviviamo lo shakedown vinto da Thierry Neuville [VIDEO]

Gli shakedown del WRC vanno sempre presi con beneficio di inventario, al massimo come cartina tornasole che offre una panoramica iniziale sulla preparazione dei team e delle vetture; sta di fatto che Hyundai Motorsport e soprattutto il proprio pilota di punta Thierry Neuville hanno ripreso il giusto feeling dopo la batosta della precedente trasferta in Cile. Il belga, infatti, si aggiudica il miglior tempo nello shakedown che apre il programma del Rally Portogallo 2019.

Rally Portogallo 2019, i piazzamenti dello shakedown. Ogier in fondo alla classifica

Lungo gli sterrati di Paredes da 4,60 km Neuville si aggiudica il miglior tempo fermando al terzo giro le lancette a 3:02.1: un segnale importante da parte del pilota che, prima dell’incidente in Cile, guidava la classifica piloti. Il belga ha confessato dopo lo shakedown che persiste ancora un po’ di dolore alla gambe dopo il ruzzolone nella prova precedente, «ma quando mi metto alla guida e calo il mio casco le cose vanno bene», ha affermato.

Ma Hyundai dovrà comunque tenere le antenne ben dritte perché a un solo decimo di secondo di ritardo si classifica secondo Kris Meeke, alfiere di Toyota, a 4 decimi Teemu Suninen per M-Sport Ford e a 6 decimi Ott Tanak, altro Toyota, che inizialmente ottiene il miglior tempo nel primo giro davanti al compagno di squadra Meeke. In particolare le Yaris WRC hanno dimostrato a più riprese l’anno scorso e quest’anno di avere le carte in regola nella lotta per bissare il successo nei costruttori del 2018. Suninen invece lancia una interessante volata per le Ford Fiesta WRC del team di Richard Millener, che spera in un riscatto verso le zone alte del podio di un evento per i suoi equipaggi (ricordiamo che in Portogallo debutta con una WRC Gus Greensmith, solitamente impegnato con la Fiesta R5 nel WRC2 Pro).

Quinto posto per Sébastien Loeb, chiamato a sorpresa da Hyundai per affrontare il Portogallo al posto del titolare Andreas Mikkelsen, in virtù del podio ottenuto dall’alsaziano in Cile. Partito con un tempo’ un po’ alto, il francese migliora nettamente al quarto giro, classificandosi a sei decimi dal compagno di squadra Neuville. Sesto per l’altro pilota sulla i20 Coupé WRC, Dani Sordo, a completare uno shakedown positivo per Hyundai, settima la Toyota Yaris WRC di Jari-Matti Latvala. Ottavo posto per Esapekka Lappi, e qui cominciano le dolenti note per Citroen: il finlandese ha un ritardo di 1,3 secondi dal primato, ma va peggio al compagno di squadra, il cinque volte vincitore in Portogallo Sébastien Ogier, che è partito per primo e conclude all’undicesimo posto (o decimo, visto che i due prima di lui hanno fatto il medesimo tempo). Sedicesimo tempo e terzo di categoria per l’altra Citroen C3, però R5, di Mads Ostberg. La top ten si chiude quindi con i due riscontri cronometrici uguali registrati dai piloti M-Sport, Elfyn Evans e il già citato Greensmith.

Le nuove Skoda Fabia R5 Evo, al debutto nel Mondiale, ottengono le prime due posizioni del WRC2 Pro nonché la dodicesima e tredicesima assoluta, occupate rispettivamente da Kalle Rovanpera e dal rientrante Jan Kopecký.

Rally Portogallo 2019, shakedown: la top ten

POS.PILOTAVETTURATEMPO
1.Thierry NEUVILLEHyundai i20 WRC03:02.1
2.Kris MEEKEToyota Yaris WRC+0.1s
3.Teemu SUNINENFord Fiesta WRC+0.4s
4=Ott TANAKToyota Yaris WRC+0.6s
4=Sébastien LOEBHyundai i20 WRC+0.6s
6.Dani SORDOHyundai i20 WRC+0.9s
7.Jari-Matti LATVALAToyota Yaris WRC+1.1s
8.Esapekka LAPPICitroën C3 WRC+1.3s
9=Elfyn EVANSFord Fiesta WRC+1.7s
9=Gus GREENSMITHFord Fiesta WRC+1.7s

Stasera alle 20:00 (orario italiano) la cerimonia di apertura, mentre domani si comincia con le prove speciali: qui il programma e gli orari nella nostra guida completa al Rally Portogallo.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati