CIR

Ultime dai rally: gli iscritti al Rally Italia Sardegna e le novità dal Roma Capitale

Rally Italia da record, Roma Capitale si svela

Arriva l'ufficialità per quanto riguarda gli iscritti del Rally Italia Sardegna, con tanto di record, mentre vengono diramati i primi dettagli del Rally Roma Capitale
Ultime dai rally: gli iscritti al Rally Italia Sardegna e le novità dal Roma Capitale

Apriamo lo spazio dedicato alle competizioni rally sia mondiali che nazionali con due notizie relative ad altrettanti eventi di casa nostra, ma di cui uno sarà valido non solo per il Tricolore ma soprattutto per il WRC, e l’altro anche per l’ERC. Insomma, per farla breve, vediamo le novità sugli iscritti al Rally Italia Sardegna e sul percorso del Rally di Roma Capitale del prossimo luglio.

Record di iscritti per il Rally Italia Sardegna

Partiamo dalla gara più prossima nel calendario, ovvero la tappa italiana del Mondiale Rally, che torna quest’anno ad essere valida anche per il CIR ed il Campionato Italiano Rally Terra. Conoscevamo già il percorso, rimasto sostanzialmente simile all’anno scorso: ora possiamo confermarvi il numero degli iscritti, ovvero 94, che batte il precedente record di 79 equipaggi messo a referto nel 2006. Perciò il prossimo 13-16 giugno nell’evento organizzato da ACI e supportato dalla Regione Sardegna ritroveremo piloti e navigatori di ben 23 differenti nazionalità, dall’Europa all’America, passando per l’Asia. Tra di essi, cinquanta italiani che ritornano a gareggiare sugli sterrati sardi, compresi undici piloti di casa, mentre seguono a distanza le quote finlandesi e britanniche (cinque iscritti), francesi con quattro, norvegesi, tedeschi e spagnoli con tre partecipanti a testa e a seguire il resto delle nazionalità rappresentate.

Non mancheranno i protagonisti in lotta per il titolo mondiale, a bordo di undici WRC Plus: per Toyota ci saranno tutti e tre gli equipaggi titolari, capitanati da Ott Tanak, Kris Meeke e Jari-Matti Latvala, con Citroen ovviamente Sébastien Ogier ed Esapekka Lappi, per Hyundai Motorsport i confermati Thierry Neuville, Andreas Mikkelsen e Dani Sordo ed infine per M-Sport Ford saranno al via del Rally Italia Sardegna Elfyn Evans e Teemu Suninen. Inoltre presenzieranno anche delle wild card, come Juho Hanninen (a bordo di una quarta Toyota Yaris WRC) e Martin Prokop su Ford Fiesta WRC versione 2016, per la quattordicesima volta in gara al Rally Italia Sardegna.

Nel WRC2 Pro hanno dato conferma l’attuale leader Gus Greensmith assieme al compagno di squadra Łukasz Pieniążek (su Ford Fiesta R5), Mads Ostberg (su Citroen C3 R5), Kalle Rovanpera sulla nuovissima Skoda Fabia R5 Evo e il ritorno, sulla stessa vettura in una prova del mondiale, del campione WRC2 2018 Jan Kopecký. Nel WRC2 dei privati hanno avuto conferma della propria iscrizione undici partecipanti, tra cui il nostro Fabio Andolfi (su Fabia R5), Takamoto Katsuta, Ole Christian Veiby, Nikolay Gryazion, Pierre-Louis Loubet, Simone Tempestini e Kajetan Kajetanowicz.

Come se questa start list non fosse già pregna di grandi nomi (praticamente ci sono tutti i piloti in lotta per le varie categorie), aggiungiamo alla lista anche i partenti nel Junior WRC, come il leader Tom Kristensson, il secondo alle spalle dello svedese Jan Solans, Dennis Radstrom e il nostro Enrico Oldrati, più i grandi nomi del nostro movimento rally impegnati nel CIR e nel CIRT, come Simone Campedelli, Giandomenico Basso, Luca Rossetti, Andrea Crugnola, il vincitore del Rally Adriatico Stéphane Consani ed Umberto Scandola. Infine, i piloti di casa saranno Giuseppe Dettori, Francesco Marrone, Giovanni Bitti, Giancarlo Pusceddu, Michele Liceri, Andrea Gallu, Francesco Tali, Gianluca Leoni, Alessandro Leoni, Raffaele Donadio e Giovanni Martinez.

I primi dettagli sul percorso del Rally Roma Capitale 2019

Passiamo ora al Rally di Roma Capitale, in programma dal 19 al 21 luglio prossimi e valido per il Campionato Italiano, quello Europeo e la Coppa Rally di Zona ACI Sport.

Il programma prevede sette prove speciali da ripetere due volte: si comincia venerdì 19 luglio dalla cerimonia di partenza da Castel Sant’Angelo, nel cuore dell’urbe, alle ore 19:00: da lì le vetture faranno passerella nel centro della città, per poi iniziare la gara vera e propria il giorno dopo dal fulcro iconico del Roma Capitale, ovvero la zona di Pico, il suggestivo borgo del frusinate. Saranno tre le speciali da affrontare nella prima giornata, rispettivamente da 19,46 km, 13,93 km e 21,18 km, da ripetere poi nel pomeriggio dopo la sosta a Fiuggi, dove è posizionato sia il parco assistenza che la direzione gara. Sabato si concluderà la gara per i partecipanti del Regionale, mentre gli equipaggi del CIR e dell’ERC proseguiranno con altre quattro prove domenica 21 luglio, da ripetere anch’esse due volte e lunghe in sequenza 7,34 Km, 7,25 Km, 19,70 Km e 11,75 Km. Il programma si conclude con l’iconica prova spettacolo ad Ostia, la Arena ACI Roma da 1,5 km, a cui seguirà alle 20:30 la cerimonia di premiazione finale.

In totale quindici prove speciali, divise in tre il sabato, quattro la domenica più la super speciale di Ostia. Nelle prossime settimane arriveranno altri dettagli dall’organizzatore Motorsport Italia, con la guida di Max Rendina, deus ex machina del Roma Capitale.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in CIR

Commenti chiusi

Articoli correlati