Formula E | Nissan e.dams vuole ripetere il podio di Monaco all’ePrix di Berlino

A caccia della vittoria

Nissan e.dams è pronta a lanciare la sfida agli altri team nell'ePrix di Berlino, prossimo round della Formula E.
Formula E | Nissan e.dams vuole ripetere il podio di Monaco all’ePrix di Berlino

Un podio che sa di rivincita quello conquistato da Oliver Rowland a Monaco, ultimo appuntamento della Formula E disputato due settimane fa. Per Nissan e.dams si tratta di un forte risultato in vista dell’ePrix di Berlino, in programma questo weekend in Germania.

Rowland riparte dal 2° posto a Monaco

Il pilota britannico era scattato dalla pole position nel Principato, venendo battuto solo dal campione in carica Jean-Éric Vergne. Rowland ha comunque all’attivo altre due partenze dal palo (Sanya e Parigi) e un altro arrivo a podio (2° in Cina), che confermano la bontà del progetto di Nissan nel campionato elettrico; in più, Sébastien Buemi ha colto un 5° posto a Monte Carlo, per quello che si può considerare il miglior fine settimana della squadra giapponese dall’inizio della stagionale. Berlino è quindi il posto ideale per mostrare i muscoli e per ottenere un altro arrivo in top-3 – o, addirittura, la vittoria. «Dobbiamo continuare a sfruttare il momento favorevole perché questo campionato è davvero competitivo, non ci si può permettere di stare fermi nemmeno un attimo», ha affermato Michael Carcamo, Global Motorsports Director di Nissan. «Monaco è stato un fantastico weekend, lo useremo come base per spingerci ancora oltre».

Buemi vinse ben due volte in Germania

In passato, Sebastien Buemi ha registrato un grande successo nella Formula E in Germania, dove ha conseguito due vittorie: una presso il circuito Karl-Marx-Allee nel 2016, l’altra nell’attuale tracciato di Tempelhof nel 2017. «Tutte le gare di questa stagione hanno rappresentato e sono una nuova sfida per Nissan e.dams», ha dichiarato Jean-Paul Driot, Team Principal di Nissan e.dams. «Con la nuova auto ‘Gen2’, non possiamo fare affidamento sui dati delle stagioni precedenti. Il nostro lavoro con il simulatore è fondamentale e sia Sebastien sia Oliver hanno continuato a dare il massimo questa settimana».

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Formula E

Commenti chiusi

Articoli correlati