TCR Italy | Misano, Gara 1: Pellegrini scalza Bettera e vince sul bagnato

A podio Tavano

Marco Pellegrini vince Gara 1 del TCR Italy a Misano, precedendo il poleman Enrico Bettera e Salvatore Tavano.
TCR Italy | Misano, Gara 1: Pellegrini scalza Bettera e vince sul bagnato

Tante emozioni sulla pista di Misano, secondo appuntamento del TCR Italy, dove a imporsi è stato Marco Pellegrini, bravo a destreggiarsi su un asfalto umido a causa della pioggia. Si è dovuto arrendere Enrico Bettera, poleman nelle qualifiche della mattina.

TCR Italy – Misano, Gara 1: la spunta Pellegrini

Il pilota della Hyundai i30 N di Target Competition si è reso protagonista in una lunga bagarre con Enrico l’alfiere della Audi RS3 LMS di Pit Lane Competizioni e con Eric Scalvini, primo nel Trofeo Nazionale DSG sulla CUPRA della Scuderia del Girasole by CUPRA Racing. Non sale invece sul podio Salvatore Tavano che, dopo essere passato al comando al 10° giro, è stato costretto a fermare la sua CUPRA per un improvviso cedimento, mentre il suo compagno di squadra Matteo Greco ha dovuto abbandonare il gruppo di testa per rispettare il drive through comminatogli per un contatto su Max Mugelli. Il toscano della PRS Motorsport, dal canto suo, dopo aver lasciato la lotta per il podio, ha rimontato dalla 13esima posizione, ma ha accusato un cedimento in frenata sulla Giulietta by Romeo Ferraris, fermandosi poi sulla via di fuga.

TCR Italy – Misano, Gara 1: gli altri protagonisti

Tra i grandi protagonisti della gara, Matteo Bergonzini, secondo per il Trofeo Nazionale DSG sulla CUPRA di BF Motorsport, è 4° assoluto dopo la penalizzazione inflitta ad Igor Stefanovski, che ha sorpassato in regime di Safety Car quando era in rimonta dopo la partenza in ultima posizione per un problema tecnico in qualifica. Penalità in tempo di 5 secondi per sorpasso a bandiere gialle esposte per Felix Wimmer – che conserva la sesta posizione – ed il suo compagno Peter Gross, 8°. Ritirato Jacopo Guidetti.

TCR Italy – Misano, Gara 1: classifica

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Notizie

Commenti chiusi

Articoli correlati