CIR

CIR | Secondo posto alla Targa Florio per Citroen con Rossetti e Mori: il rammarico per la vittoria sfuggita [FOTO e VIDEO]

Podio amaro per i Citroen alla Targa Florio

L'equipaggio Citroen formato da Luca Rossetti ed Eleonora Mori ottiene il miglior risultato stagionale nel CIR 2019, con il secondo posto alla Targa Florio. Ma resta l'amarezza per una vittoria a portata di mano

Al terzo appuntamento del Campionato Italiano Rally è arrivato il primo importante progresso per la Citroen C3 R5, che conquista con l’equipaggio formato da Luca Rossetti ed Eleonora Mori il secondo posto alla Targa Florio.

Dopo i primi due round del CIR 2019, infatti, i risultati per la casa francese impegnata per la prima volta nel Tricolore tardavano ancora ad arrivare: certo, al Ciocco è arrivato un terzo posto, al successivo Sanremo un quarto, piazzamenti onorevoli ma al di sotto delle aspettative di Citroen e della competitiva coppia formato da Rossetti e Mori. La voglia di riscatto c’era tutta alla vigilia della Targa Florio, in un campionato che mai come quest’anno è incerto ed aperto nella lotta al vertice: ci sono in pratica i margini per riuscire a conquistare il proprio spazio nella battaglia per il titolo, nonostante la concorrenza agguerrita.

Highlights della Targa Florio dell’equipaggio Citroen

La Targa Florio Rossetti la vinse due volte ma alcuni anni fa, nel 2008 e nel 2009, e di acqua sotto i ponti ne é passata: al debutto nella prova delle Madonie con la C3 R5, l’equipaggio ha affrontato le veloci strade con basso grip che caratterizzano la gara sicula con il piglio giusto, vincendo cinque prove speciali e salendo in prima posizione dalla PS2 alla PS11. Poi un problema elettrico alla vettura costringe Rossetti a perdere dei secondi preziosi e di conseguenza la vetta assoluta, andata poi al rivale Simone Campedelli.

Lo spegnimento del motore ha forzato l’equipaggio a tentare la rincorsa, terminata poi a 11,7 secondi dagli avversari su Ford Fiesta R5. Un problema che lo staff dei tecnici Citroen analizzerà nei prossimi giorni per evitare che questo inconveniente si ripeta in futuro.

Rossetti e Mori commentano la loro Targa Florio

Commenta un po’ amaramente il suo ritorno alla Targa Florio Luca Rossetti: «Un rally impegnativo, che abbiamo affrontato con la massima concentrazione in cui purtroppo non abbiamo raggiunto il risultato sperato. Nella prima giornata siamo partiti abbastanza bene, e siamo arrivati a concluderla in prima posizione. Anche nella seconda giornata abbiamo trovato subito il ritmo giusto, fin dalla prima Speciale che abbiamo vinto. Abbiamo conquistato altri due scratch nella PS5 Targa 1 e nella PS6 Scillato Polizzi 1. Fino all’Assistenza di fine mattinata siamo riusciti ad accumulare un importante vantaggio sugli altri concorrenti ma poi tutto è cambiato nella Speciale 11 a causa di un inconveniente di natura elettrica che ci ha rallentato. Da quel momento in avanti abbiamo affrontato tutte le Prove con estrema concentrazione e determinazione, al massimo delle nostre possibilità». Chiosa il pilota: «È stata molto dura e non siamo pienamente soddisfatti del risultato finale ma nelle condizioni in cui eravamo, siamo riusciti tutto sommato a salire sul podio. Ora dobbiamo dedicare tutta nostra concentrazione al Rally Italia Sardegna che ci aspetta tra un mese».

Anche nelle parole di Eleonora Mori traspare tutto il rammarico di un’altra occasione persa: «Un vero peccato non essere riusciti a vincere. Avevamo iniziato molto bene … e volevamo fare molto bene in questa gara così importante! Eravamo davvero incoraggiati dall’ottimo piazzamento fino a metà della seconda giornata di gara ma poi abbiamo dovuto lottare duramente per difendere la nostra seconda posizione in classifica generale. Nonostante l’inconveniente elettrico che ci ha fortemente rallentati, siamo comunque riusciti a terminare a la gara ed arrivare sul podio, e questo ci rende orgogliosi».

Crediti Immagini: Marco Passaniti

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in CIR

Commenti chiusi

Articoli correlati