Lamborghini Super Trofeo Europe | A Silverstone scatta la stagione 2019

Ancora grandi numeri per il monomarca

Parte da Silverstone la stagione 2019 del Lamborghini Super Trofeo Europe, che anche quest'anno ha raccolto tanti protagonisti.
Lamborghini Super Trofeo Europe | A Silverstone scatta la stagione 2019

È tempo di accendere finalmente i motori per il Lamborghini Super Trofeo Europe, che si appresta ad aprire l’undicesima edizione sullo storico tracciato di Silverstone questo weekend. Protagonista, oltre i team e i piloti, sarà la nuova Lamborghini Huracán Super Trofeo Evo, che ha esordito lo scorso anno e caratterizzata da aerodinamica estrema e un motore da V10 con ben 620 cavalli.

Formato confermato e protagonisti di alto livello

Assieme alla Blancpain GT Series Endurance Cup ci sarà anche il monomarca Lamborghini, che ha lasciato invariato il format del weekend delle due gare, ciascuna della durata di 50 minuti, con la partenza lanciata e un pit-stop obbligatorio. Due anche le sessioni di prove libere e le qualifiche, per un totale di quattro ore e 33 minuti di attività in pista. Confermate anche la suddivisione nelle quattro classi Pro, Pro-Am, Am e Lamborghini Cup, con numerosi giovani esordienti ma anche gentleman di esperienza in griglia di partenza.

Occhi puntati, innanzitutto, sulla Imperiale Racing. La squadra modenese si presenterà infatti con due equipaggi Pro. Il primo composto dal ventenne Kikko Galbiati e dall’esperto Vito Postiglione, vicecampione in carica e terzo nelle due precedenti stagioni, nonché reduce dalla vittoria ottenuta nel primo appuntamento del Campionato Italiano Gran Turismo Sprint con la Lamborghini Huracán GT3 Evo. L’altro formato dai due polacchi Karol Basz ed il 17enne Bartosz Paziewski, all’esordio nel Lamborghini Super Trofeo. Bonaldi Motorsport schiera Jack Bartholomew, nel 2018 campione Middle East e secondo nella serie asiatica, e l’esordiente Stuart Middleton (vincitore del titolo Gt4 nel British Gt 2016). Attenzione anche al belga Niels Lagrange, già in evidenza nell’ultimo biennio, confermato dalla Leipert Motorsport in equipaggio con il connazionale Anthony Lambert, 19 anni e al suo debutto nel campionato.

Battaglia assicurata in tutte le classi

Nella classe Pro-Am, il veterano Shota Abkhazava e Sergey Afanasiev si ripresenteranno al via con l’Artline Team Georgia, che schiererà anche una seconda vettura per il veloce britannico Steven Liquorish e Thomas Padovani.

Riconfermata tra gli altri la presenza nella Am di Oliver Freymuth (AKF Motorsport), Raffaele Giannoni (Automobile Tricolore), Nicolas Gomar (AGS Events) e Grzegorz Moczulski, con quest’ultimo che dividerà l’abitacolo di una Huracán Super Trofeo Evo del GT3 Poland con l’esordiente inglese Jim Littman. Debutto invece per il team Semspeed, con gli altri due belgi Benoit e François Semoulin. Dalla Lamborghini Cup in cui ha militato lo scorso anno, arriva infine con Imperiale Racing l’olandese Hans Fabri.

Proprio nella Lamborghini Cup si rinnoverà il confronto tra Gerard Van der Horst, che ha conquistato il titolo di categoria nelle ultime tre stagioni con il Vito Postiglione , ed il francese Joseph Collado (AGS Events), vincitore della Finale Mondiale 2018. Il team MTech schiererà due vetture per l’inglese Tim Richards e il tailandese Supachai Weeraborwornpong, campione asiatico 2016 e 2017.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati