WTCR | Race of Slovakia 2019: anteprima e orari del weekend

Girolami e Guerrieri al comando

Il FIA WTCR farà tappa in Slovacchia per il terzo appuntamento stagionale. Al comando della classifica ci sono le Honda di Nestor Girolami e Esteban Guerrieri.
WTCR | Race of Slovakia 2019: anteprima e orari del weekend

Un appuntamento da considerarsi già importante per le sorti del campionato quello della Race of Slovakia 2019: il FIA WTCR farà tappa allo Slovakia Ring per il terzo round stagionale, in una combinata “particolare” con il FIM Endurance World Championship.

WTCR, Race of Slovakia 2019: programma ed orari

Sabato 11 maggio
09.15 – Prove Libere 1 (45 minuti)
11.30 – Prove Libere 2 (30 minuti)
13.45 – Qualifiche 1 (30 minuti)
16.40 – Qualifiche 2 (Q1, 20’)
17.05 – Qualifiche 2 (Q2, 10’)
17.20 – Qualifiche 2 (Q3)

Domenica 12 maggio
10.45 – Gara 1 (9 giri)
15.15 – Gara 2 (9 giri)
16.45 – Gara 3 (11 giri)

Le qualifiche e le gare saranno in diretta su Eurosport, con il commento di Marco Petrini e Fabio Magnani.

WTCR, Race of Slovakia 2019: anteprima del weekend

Sul lungo e tortuoso circuito dello Slovakia Ring il duo Honda composto da Néstor Girolami e da Esteban Guerrieri comanda la classifica piloti, rispettivamente con 100 e 90 punti e una somma di tre vittorie su sei disputate. In Ungheria, è stato il capoclassifica Girolami a mostrare i muscoli, cogliendo anche una pole position e una personale doppietta, mentre Guerrieri è salito una sola volta sul podio, ritirandosi poi in Gara 3. Ad inseguire gli argentini ci sono Thed Björk e Gabriele Tarquini a quota 81 e 79: lo svedese viene da un weekend difficile per Lynk & Co e Cyan Racing, ma la nuova vettura ha saputo già dimostrare di che pasta è fatta con il successo in Gara 3 in Marocco; l’italiano ha dalla sua due vittorie nei due round svolti e può contare sull’esperienza sua e di Hyundai, come sempre una macchina al vertice sebbene il BoP che fortemente penalizza la vettura coreana. Occhio ai due terribili del TCR Europe: Jean-Karl Vernay è 5° con 68 punti, mentre Mikel Azcona si sta dimostrando un osso duro con la sua CUPRA Léon TCR, 6° dopo aver mostrato ottime prestazioni sia in Marocco che in Ungheria.

Sono richiamati all’attenzione il resto della pattuglia Hyundai e Lynk & Co: Norbert Michelisz, Augusto Farfus e Nick Catsburg devono ancora centrare un podio – tranne l’ungherese, 2° in Gara 3 a Budapest –, mentre dagli svedesi bisogna migliorare la costanza (Yvan Muller ha un 2° posto, Yann Ehrlacher due volte 3°) e sviluppare al meglio l’auto cinese. Chiamata alla ribalta anche Alfa Romeo: Kevin Ceccon debuttò proprio in Slovacchia lo scorso anno. Luca Engstler sarà la wild-car dell’evento, in pista con una Hyundai.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Notizie

Commenti chiusi

Articoli correlati