IMSA | Mid-Ohio 2019: anteprima e orari del weekend

In pista tutte le classi

L'IMSA WeatherTech SportsCar Championship in pista a Mid-Ohio, con tutte le classi protagoniste dopo l'intermezzo di Long Beach.
IMSA | Mid-Ohio 2019: anteprima e orari del weekend

Dopo due settimane, ritorna in scena l’IMSA WeatherTech SportsCar Championship con il quarto appuntamento della stagione 2019, ospitato sul tracciato di Mid-Ohio. La gara, distribuita su 2 ore e 40 minuti, è anche il primo round della WeatherTech Sprint Cup.

IMSA, Mid-Ohio 2019: programma ed orari

Venerdì 3 maggio
14.00 – Prove Libere 1, DPi/LMP2/GTLM (60 minuti)
17.05 – Prove Libere 1, GTD Silver/Bronze (15 minuti)
21.15 – Prove Libere 2 (60 minuti)

Sabato 4 maggio
14.00 – Prove Libere 3 (60 minuti)
17.40 – Qualifiche GTD (15 minuti)
18.05 – Qualifiche GTLM (15 minuti)
18.30 – Qualifiche DPi/LMP2 (15 minuti)

Domenica 5 maggio
14.00 – Warm Up (20 minuti)
19.40 – Gara (200 minuti)

Gli orari sono riferiti a quelli italiani (GMT+2). Le qualifiche e la gara saranno in diretta live streaming su IMSA.tv.

IMSA, Mid-Ohio 2019: anteprima del weekend

Dopo l’assenza delle LMP2 e delle GTD a Long Beach, in Mid-Ohio avremo di nuovo tutti i principali protagonisti. Nelle DPi, parte in vantaggio la coppia di Action Express formata da Pipo Derani e Felipe Nasr, sebbene in California abbiano colto solo il 6° posto finale. I brasiliani sono in testa alla classifica con 92 punti, due in più di Helio Castroneves e di Ricky Taylor che hanno sfiorato la vittoria “in casa” con la loro Acura, che sponsorizza anche l’evento di domenica. Vicinissimi anche i portoghesi Filipe Albuquerque/João Barbosa e il duo Jordan Taylor/Renger van der Zande: i primi hanno trionfato nell’ultima corsa, mentre i secondi hanno avuto diverse sfortune e inconvenienti sul cittadino statunitense. Mazda è ancora a caccia del 1° posto, sfiorando il podio con Oliver Jarvis e Tristan Nunez a Long Beach. Due sole LMP2 in gara a Lexington, a dimostrazione delle maggiori prestazioni delle DPi.

Ancora assente la Ferrari di Risi Competizione a causa della mancanza di fondi, mentre confermati tutti i protagonisti della bellissima gara di Long Beach: Porsche ha vinto senza troppi problemi con Earl Bamber e Laurens Vanthoor, ora al comando della graduatoria, ma Ford e Chevrolet si son già leccati le ferite del finale e sono pronti a dire a loro. In dubbio la competitività di BMW, sebbene Mid-Ohio è di ben tutt’altra pasta da Long Beach e la loro M8 GTE ben si adatta al piccolo tracciato, ricco anche di saliscendi.

Come già detto, ritorna la classe GTD dopo aver corso un mese fa a Sebring. Mirko Bortolotti, Rik Breukers e Rolf Ineichen del GRT Grasser Racing Team hanno dominato i due appuntamenti della Florida – anche la bagnata 24 Ore di Daytona – e i 70 punti totali sono una bella sicurezza, anche perché il trio formato da Frankie Montecalvo, Townsend Bell e da Aaron Telit (quest’ultimo non ci sarà in Ohio) è fermo a quota 54. Un buon rivale potrebbe essere la Ferrari di Toni Vilander, Cooper MacNeil, decima in campionato ma terza a Sebring, dietro alla Lamborghini di Andy Lally e John Potter (più Spencer Pumpelly, assente questo weekend)

IMSA WeatherTech SportsCar Championship – Acura Sports Car Challenge at Mid-Ohio: entry list e spotter guide

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati