Jaguar I-Pace eTrophy | Sellers si assicura la testa del campionato con la vittoria di Parigi

Bin Khanen migliore dei Pro-Am

Bryan Sellers conquista la vittoria del Jaguar I-Pace eTrophy a Parigi, dominando dall'inizio fino alla fine.
Jaguar I-Pace eTrophy | Sellers si assicura la testa del campionato con la vittoria di Parigi

Altra gara bagnata per il Jaguar I-Pace eTrophy a Parigi, dopo quella disputata qualche settimana fa a Roma: a vincere è stato Bryan Sellers, pilota del Rahal Letterman Lanigan Racing che ha colto la sua seconda affermazione stagionale e la testa della classifica piloti.

Sellers imprendibile a Parigi

Un vero e proprio dominio quello di Sellers, che ha conquistato la pole position durante le qualifiche e che ha poi guidato la gara in testa fino alla bandiera a scacchi. «Il Jaguar I-Pace eTrophy è davvero una serie difficile», ha dichiarato lo statunitense. «Ho cominciato il campionato un po’ fuori ritmo, e cogliere la seconda vittoria è incredibile. Abbiamo visto condizioni difficili, ma è un bene ottenere una vittoria quando puoi perché non è facile prenderla spesso. Ora il nostro focus è concentrato su Monaco». A podio Stefan Rzadzinski, col canadese del TWR Techeetah che guadagna così il suo miglior risultato di sempre nella serie e precedendo Sérgio Jimenez. Al 4° posto troviamo Simon Evans del Team Asia New Zealand, seguito da Ahmed Bin Khanen risultato vincitore della classe Pro-Am. Ritirato invece Cacá Bueno, che aveva conquistato il gradino del podio più alto in Cina, mentre Katherine Legge è arrivata solamente decima. Sul podio dei Pro-Am salgono invece Célia Martin (6° assoluta) e Yaqi Zhang (7°), con il leader Bandar Alesayi subito dietro.

In Francia la pioggia protagonista

«Questa gara è stata davvero difficile, la condizione iniziale era buona ma, all’improvviso, la pista è diventata bagnata e molto scivolosa», ha detto Bin Khaben. «C’erano molti detriti in pista e ho visto molti piloti in difficoltà, ma per mia fortuna è finita bene e sono entusiasta di aver vinto nella classe Pro-Am e aver terminato 5° assoluto».

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Monomarca

Commenti chiusi

Articoli correlati