WRC | Rally Argentina, Meeke in testa dopo il primo giro mattutino

Balzo di Neuville in classifica

Prima parte della giornata (dalla PS2 alla PS5) al Rally Argentina 209 tra prove speciali annullate, pioggia, fango e il triello tra Toyota, Hyundai e Citroen
WRC | Rally Argentina, Meeke in testa dopo il primo giro mattutino

Dopo il successo di ieri di Ott Tanak nella PS1, il programma del Rally Argentina entra ufficialmente nella sua prima giornata, non meno piovosa di ieri, anzi. Vediamo come è andato il primo giro compiuto quando nel Paese sudamericano era mattina.

Rally Argentina 2019: la PS2

Anzitutto, vi diciamo che la PS3 di Amboy – Yacanto 1 da 29,85 km è stata cancellata per via delle condizioni meteo che hanno reso impraticabile il tracciato di trasferimento in entrata ed uscita dalla speciale, soprattutto nel caso di eventuali soccorsi. La mattinata argentina è partita comunque normalmente dalla PS2 di Las Bajadas – Villa del Dique 1 da 16,65 km, vinta da Kris Meeke. Il britannico di Toyota riesce a timbrare il miglior tempo sul sterrato della prova (che contava anche tre guadi nel finale), reso umido dalle piogge che stanno cadendo in questi giorni, nonché più insidioso rispetto alle prove svolte dagli equipaggi lo scorso martedì.

Toyota mette a segno la doppietta nella PS con il secondo miglior tempo ad opera di Ott Tanak, un secondo più lento del compagno di squadra e sempre saldo in testa alla assoluta. Terzo miglior riscontro cronometrico per Andreas Mikkelsen, a due secondi dall’estone. Il norvegese ha poi ammesso le condizioni davvero difficili della prova: il fango che occupa i tracciati può rappresentare un grosso rischio se non si guida con estrema concentrazione, soprattutto – ha spiegato Mikkelsen – se si entra troppo in velocità nelle curve, con il pericolo di perdere aderenza.

Hyundai comunque piazza in prossimità del norvegese Dani Sordo, quarto classificato nella PS, mentre per il compagno di squadra Thierry Neuville la partenza nella prima posizione ha significato condurre una gara estenuante: il suo è il nono miglior tempo, a ben 13 secondi da Meeke. Ottavo posto per Sébastien Ogier, partito secondo e anche lui alle prese con una gara non facile.

Nella assoluta, dopo la PS2, Tanak è seguito a sette decimi dal compagno di squadra Meeke. Terzo posto per Mikkelsen, quarto per Sordo, rispettivamente settimo e nono Ogier e Neuville.

Rally Argentina 2019: la PS4

Saltata quindi la PS3 e con la classifica rimasta immutata, si è passati alla PS4, ovvero il primo giro della Santa Rosa – San Agustin da 23,44 km. Qui Neuville si riscatta mettendo a segno il miglior tempo, seguito da un sempre ottimo Meeke che balza in vetta alla assoluta scalzando il compagno di squadra Tanak, che non va oltre il sesto miglior tempo.

Per il belga una bella prestazione nonostante l’ordine di partenza non lo aiuti, ma la sua Hyundai i20 Coupé WRC migliora le performance con un set-up più adatto per le condizioni in cui si sta correndo: il pilota inoltre guadagna qualche posizione nella classifica assoluta, dove balza al quarto posto. Il podio provvisorio invece è tutto Toyota, con nell’ordine Mekke, Tanak ed anche Jari-Matti Latvala, che grazie al quarto miglior tempo sfreccia nella terza posizione assoluta. Dietro al dominio delle Yaris WRC (e che premia il lavoro di aggiornamento alla vettura svolto dal team di Tommi Mäkinen dopo il Tour De Corse) c’è quindi la rincorsa di Hyundai con Neuville – mentre Sordo e Mikkelsen arretrano rispettivamente al settimo ed ottavo posto assoluto – e di Citroen con Ogier, che sale al quinto. Ancora una volta però il compagno di squadra Esapekka Lappi patisce il ruolo di anello debole: dopo un avvio al Rally Argentina non proprio da fulmine di guerra, il povero finlandese dopo un salto fora una gomma posteriore e perde una serie di secondi. Risultato: da sesto assoluto che era scivola al nono, a 28,2 secondi dalla vetta.

Rally Argentina 2019: la PS5

Arriviamo quindi alla PS5 della prima sortita al Parque Tematico, 6,04 km nel circuito del parco a tema in zona Villa Carlos Paz e che chiude il primo giro di metà giornata con dei duelli testa a testa tra le vetture.

Mikkelsen ottiene il miglior tempo, seguito da Neuville che ferma le lancette a 1,8 secondi dal compagno di squadra: tanto basta a Hyundai per rompere l’egemonia di Toyota in vetta all’assoluta, dove domina sempre Meeke, ma spicca poi al secondo posto Neuville che si attesa con un ritardo di 5,4 secondi dal britannico. A 1,2 secondi dal belga troviamo lo spodestato Tanak, ora terzo, su cui però incombe l’ombra di Ogier. Il francese, dopo la PS5, si ritrova con lo stesso tempo dell’estone nella classifica assoluta e lascia alle sue spalle Latvala. I distacchi comunque sono contenuti, visto che i primi cinque della assoluta sono racchiusi in neanche nove secondi. M-Sport, infine, impalpabile: Elfyn Evans e Teemu Suninen stazionano nelle zone basse della top ten assoluta.

Questa prima parte della giornata si conclude con il dominio di Mads Ostberg nel WRC2 Pro: undicesimo assoluto, il norvegese sulla Citroen C3 R5 è davanti a Gus Greensmith di M-Sport, mentre nel WRC2 Takamoto Katsuta è attualmente in testa.

POS.PILOTATEMPODISTACCO
1.K. MEEKE30:20.1
2.T. NEUVILLE30:25.5+5.4
3.O. TÄNAK30:26.7+6.6
4.S. OGIER30:26.7
5.J. LATVALA30:28.9+8.8
6.A. MIKKELSEN30:31.8+11.7
7.D. SORDO30:33.9+13.8
8.E. EVANS30:34.9+14.8
9.E. LAPPI30:45.9+25.8
10.T. SUNINEN31:04.1+44.0
11.M. OSTBERG32:10.2+1:50.1
12.G. GREENSMITH32:30.6+2:10.5
13.T. KATSUTA33:24.1+3:04.0

La prima tappa proseguirà più tardi con il secondo giro delle PS che abbiamo visto nella mattinata (orari argentini), e si concluderà quando da noi sarà tarda serata: qui il programma completo con gli orari.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati