WRC | Hyundai ufficializza le line up per il Portogallo ed il Rally Italia Sardegna

Confermato Sordo, Loeb correrà in Francia

Arrivano le notizie ufficiali sulle formazioni Hyundai Motorsport che vedremo nelle prove WRC del Portogallo ed in Italia: Sordo raddoppia, mentre Loeb sarà impegnato nel campionato di casa sua
WRC | Hyundai ufficializza le line up per il Portogallo ed il Rally Italia Sardegna

Mentre ci avviciniamo a passi lunghi e ben distesi verso il prossimo appuntamento del WRC, ovvero il Rally Argentina (restate su queste pagine: a giorni arriverà la nostra consueta guida all’evento), filtrano le prime notizie ufficiali su come si comporranno le line-up di Hyundai Motorsport nei round successivi del Mondiale.

Le modifiche agli schieramenti Hyundai nel WRC

Il roster della scuderia di Alzenau prevede in questa stagione i titolari Thierry Neuville ed Andreas Mikkelsen e le due wild card (se vogliamo chiamarle così) che si alterneranno al volante della terza Hyundai i20 Coupé WRC, ovvero Dani Sordo, che avrebbe dovuto disputare otto gare, e Sébastien Loeb, al via invece in sei tappe del WRC. Ora, come abbiamo visto al Tour De Corse questo piano stabilito a priori ha subito qualche piccolo aggiustamento, visto che in Corsica Mikkelsen ha dovuto cedere il proprio posto allo specialista su asfalto Sordo, inizialmente non previsto per quell’appuntamento e che alla fine ha invece composto la line-up ufficiale assieme a Loeb e all’irrinunciabile Neuville.

Nei giorni scorsi abbiamo ricevuto le conferme per quanto riguarda gli equipaggi al via nel prossimo round in Argentina, dove tornerà Mikkelsen che affiancherà Sordo ed ovviamente Neuville e quello successivo in Cile, in cui invece rivedremo Loeb. Con la novità della prova cilena, al debutto nel calendario, arriveremo al sesto appuntamento del WRC 2019, competizione che vivrà un’estate a tutto sterrato: seguirà infatti il Rally del Portogallo, dove il trio di piloti sarà quello composto da Neuville-Mikkelsen-Sordo, come ufficializzato da Hyundai Motorsport in queste ore. La stessa formazione la rivedremo nel round (sempre su terra) che seguirà, ovvero il Rally Italia Sardegna, nell’attesa che da Alzenau arrivino prossimamente notizie ufficiali sugli schieramenti nelle tappe iridate della seconda metà di stagione. Ricordiamo che lo scorso anno Hyundai vinse sia in Portogallo che in Italia con lo stesso Neuville.

Loeb torna nel Campionato Rally Francese

Come si nota, Sordo parteciperà a due round su terra consecutivi: Loeb infatti avrebbe potuto essere al via in Sardegna alternandosi con lo spagnolo, ma Hyundai a sorpresa piazzerà il pluricampione mondiale al Rallye Vosges Grand Est che si disputerà praticamente in contemporanea con la prova italiana del WRC (dal 14 al 16 giugno). Il quarto round del campionato nazionale transalpino Asfalto vedrà competere Loeb non con una R5 o un’altra vettura, ma con la “propria” Hyundai i20 di classe WRC, dal momento che la FFSA (Fédération Française du Sport Automobile) ha approvato recentemente nei propri regolamenti la possibilità per le auto WRC Plus di poter partecipare alla competizione nazionale (forse proprio per accogliere un ospite così di pregio come l’alsaziano).

Una svolta del genere è stata intrapresa anche nel nostro Paese: pare sia infatti ufficiale la decisione presa dalla Giunta Sportiva di ACI Sport, che con una modifica regolamentare ammetterà nel Campionato Italiano Rally WRC anche le vetture WRC Plus, fatto salvo il pagamento di una quota di adesione (in Francia questa quota non è prevista, ma sussiste una specie di scambio merce con la casa costruttrice che si impegna a gareggiare: niente tasse ma supporto ad iniziative promozionali per il campionato). Inoltre le WRC Plus non competeranno, assieme agli equipaggi che saliranno a bordo, per la classifica del CIWRC.

Tornando a Loeb, la gara nei Vosgi non sarà soltanto un modo per omaggiare il proprio pubblico in questo ritorno a casa sua, e conquistare qualche altra vittoria da aggiungere al suo ricco curriculum, ma per continuare ad impratichirsi sulla Hyundai i20, considerate alcune piccole difficoltà di ambientamento riscontrate negli appuntamenti del Mondiale Rally 2019.

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati