CIR

CIR | Luca Rossetti ed Eleonora Mori (Citroen) commentano il Rallye Sanremo

Le parole dell'equipaggio Citroen

Dopo il podio del Ciocco, l'equipaggio Citroen formato da Luca Rossetti ed Eleonora Mori proverà a migliorarsi al Rallye Sanremo: ecco le loro parole alla vigilia
CIR | Luca Rossetti ed Eleonora Mori (Citroen) commentano il Rallye Sanremo

Se il Ciocco è stata una gara di rodaggio, conclusa comunque con un podio, al Rallye Sanremo (secondo appuntamento del Campionato Italiano Rally) Citroen Italia mira a concretizzare qualcosa in più, per iniziare a mettere una serie pressione sugli avversari (e magari una altrettanto seria ipoteca sul titolo Tricolore, sia mai).

L’equipaggio Citroen reduce dal Ciocco

L’equipaggio a bordo della C3 R5 gommata Pirelli, formato dal veterano Luca Rossetti e la copilota Emanuela Mori, ha ottenuto nel primo round stagionale del CIR il terzo posto dopo essere via via risaliti nella top ten assoluta, posizione dopo posizione. Ma l’esito del Ciocco non ha soddisfatto totalmente Rossetti, come lui stesso ha ammesso a freddo dopo la gara, giacché intuisce il potenziale della vettura ancora tutto da esprimere. Non a caso Citroen, per il suo debutto nel CIR, ha puntato su un equipaggio rodato e di esperienza, con il pilota già campione italiano e tre volte continentale rally che ha corso altre nove volte a Sanremo, l’ultima nel 2015, e con all’attivo una serie di ottimi piazzamenti (tra cui la vittoria nel 2007, quando il Sanremo fece parte dell’IRC).

Il commento di Rossetti e Mori

Rossetti illustra così l’appuntamento che disputerà da domani: «Il Sanremo è una gara mitica che ha segnato la storia della nostra disciplina in Italia. Tappa del Campionato del Mondo negli anni d’oro del rallismo, ora inserita nel calendario del Campionato Italiano non ha perso il suo fascino. Rappresenta una sfida per tutti i piloti molto impegnativa perché circa metà della gara si svolge di notte. In più, quest’anno, sembra dalle previsioni meteo che sarà un’edizione molto complicata». Stando infatti al meteo, pare che a Sanremo sarà un weekend piovoso: « In caso di pioggia infatti la scarsa aderenza e il fango saranno le criticità maggiori da affrontare», spiega ancora Rossetti, ed aggiunge: «In ogni caso, sarà quanto mai importante la scelta degli pneumatici e la precisione di guida, data la tortuosità delle strade che affronteremo. Le Prove Speciali sono quelle ormai note da qualche anno. L’unica variazione è che alcune di esse sono percorse in senso contrario».

Quanto alle sue sensazioni, il pilota chiosa: «Parto fiducioso di cogliere un altro risultato positivo, potendo contare su una vettura di qualità come è la Citroën C3 R5 e sul supporto di un team esperto come quello di Fabrizio Fabbri e dei tecnici Pirelli. Insieme ad Eleonora cercheremo di fare del nostro meglio. Sono curioso e non vedo l’ora di partire».

La navigatrice Eleonora Mori, dal canto suo, afferma: «Siamo pronti ad affrontare questa seconda gara della stagione, incoraggiati dal podio de Il Ciocco e dai risultati che abbiamo riscontrato durante i test in preparazione al Sanremo. Abbiamo cercato di preparare al meglio questo appuntamento. Come ha sottolineato Luca, date le condizioni meteo incerte, dovremo essere bravi a scegliere le gomme giuste al momento giusto. Tra le sfide più ardue che ci attendono, è uscire bene dalle due prove notturne, particolarmente impegnative qui al Sanremo, soprattutto se affrontate sotto la pioggia. Io cercherò di dare tutto il mio supporto a Luca per affrontare al meglio questa prova».

Qui il programma con gli orari del Rallye Sanremo 2019.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in CIR

Commenti chiusi

Articoli correlati