Susanna Mazzetti conquista il titolo femminile al Challenge Raceday Rally Terra

Debutto positivo su terra per Susanna Mazzetti

Al suo esordio sulle gare su terra, Susanna Mazzetti conquista il successo nella categoria femminile del Challenge Raceday Rally Terra 2018-2019
Susanna Mazzetti conquista il titolo femminile al Challenge Raceday Rally Terra

Sono bastati due appuntamenti su sterrato a Susanna Mazzetti per ottenere il suo primo titolo nelle strade bianche della categoria femminile del Challenge Raceday Rally Terra 2018-2019.

Susanna Mazzetti e la prova in Val d’Orcia

La pilota pratese, veterana delle corse rally, quest’anno infatti si è misurata con il fondo terra, sostanzialmente per fare esperienza. Ed invece buona la prima, o meglio la seconda, visto che il secondo appuntamento che la Mazzetti ha disputato su sterrato è culminato con il titolo. Più che fare esperienza, insomma, la lady driver ha fatto valere la propria, a cominciare dal debutto dello scorso febbraio su fondo terra al Rally Val d’Orcia di Radicofani (Siena), valevole come terzo round del Challenge Raceday 2018-2019. Qui la pilota a bordo della Opel Corsa B GSi per il Team Katori, guidata alle note da Alessio Pellegrini, ha ottenuto il primato in classe A6, superando l’impatto con gli sterrati e migliorandosi prova dopo prova.

Il trionfo dopo la Coppa Liburna

Al Val d’Orcia è poi seguita la Coppa Liburna, quarta prova del Challenge Raceday nonché undicesima edizione della prova su strade bianche nella zona tra Volterra e Pisa. Disputata lo scorso weekend, la gara per Susanna Mazzetti rappresentava il secondo banco di prova su terra, ma in questo caso la vettura è cambiata: la pilota infatti è salita a bordo della Renault Clio RS Gruppo N preparata da Clacson Motorsport, mentre è rimasto al suo posto il navigatore Pellegrini, così come il supporto del Team Katori e la partnership con Luilor.

Susanna Mazzetti comunque ha dato buona prova di sé, conquistando il quinto posto nella classe N3 e S3, e la conquista del titolo femminile del Raceday, campionato che si disputa a cavallo delle due stagioni sportive. Un buon inizio anno per la pilota che non solo ha fatto esperienza fruttuosa sulla terra, ma rilancia il resto della sua annata quando tornerà a gareggiare nel resto della stagione in Toscana.

Ecco come commenta l’avventura sulle strade bianche la Mazzetti: «La trasferta della Coppa Liburna è stata decisamente fruttuosa. A parte la conquista del titolo femminile nella serie Raceday, purtroppo non molto partecipata a livello femminile, ho potuto invece proseguire quello che ho definito un vero e proprio apprendistato. Correre sulla terra ti proietta in un mondo a parte, dove davvero a volte devi improvvisare la guida, devi “inventare” per rimanere in strada e soprattutto per farei i tempi» E prosegue la sua disamina: «È anche diversa come sforzi fisici, per cui devo dire che queste due gare che ho fatto mi hanno davvero insegnato molto». Infine, i doverosi ringraziamenti: «Un grazie alla Clacson, che oltre ad avermi fornito due vetture splendide mi ha seguita alla perfezione dandomi consigli utili per come affrontare uno scenario completamente nuovo e grazie anche al mio copilota, che ha saputo darmi le giuste misure per correre in tranquillità».

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati