WTCR | Lynk & Co e Cyan Racing svelano i propri colori per la stagione 2019

In occasione dei test collettivi

Lynk & Co e Cyan Racing hanno presentato la livrea per la stagione 2019 del FIA WTCR, durante il primo giorno di test a Barcellona.
WTCR | Lynk & Co e Cyan Racing svelano i propri colori per la stagione 2019

Una stagione d’esordio ricca di avversari per Lynk & Co quella del FIA WTCR 2019, con le proprie vetture sviluppate e gestite da Cyan Racing. La squadra scandinava, non nuova al campionato, avrà ben quattro auto asiatiche in pista, che avranno una colorazione celeste.

Cyan Racing e Lynk & Co all’assalto del titolo

I colori sono stati svelati durante il primo giorno di test collettivi del Mondiale Turismo, che ha visto la presentazione ufficiale mercoledì a Barcellona. Cyan Racing punta a portare al successo il marchio cinese, al debutto in un campionato internazionale e il FIA WTCR si prospetta essere veramente duro, soprattutto per l’alto tasso di qualità proveniente dai piloti, dai team e dai costruttori coinvolti quest’anno. «Questa stagione sarà sicuramente una delle più difficili che abbiamo mai affrontato», ha dichiarato Christian Dahl, fondatore e proprietario di Cyan Racing. «Il nostro obiettivo a lungo termine è rivendicare il titolo mondiale già nel 2019, ma abbiamo ancora tanto lavoro da fare sulle nuove auto». Per il momento, Yvan Muller, Thed Björk, Andy Priaulx e Yann Ehrlacher stanno sviluppando i loro bolidi al Montmelò, nelle prove che vedono in pista tutti i protagonisti della stagione.

In Marocco il primo round 2019

Manca solo una settimana all’inizio, con il primo appuntamento previsto per il 6 e il 7 aprile sulla pista cittadina di Marrakech, in Marocco. Cyan ha preparato l’avventura durante i mesi invernali, completando quasi 3.000 giri. Muller, quattro volte campione del mondo, comincerà la sua tredicesima stagione; Priaulx ha ben tre allori, Bjork uno – quello del 2017 con Volvo; discorso diverso per Ehrlacher, anche per via dei suoi 22 anni.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Notizie

Commenti chiusi

Articoli correlati